Europei nuoto Roma 2022, Paltrinieri: “Sensazioni buone. Maertens sarà ostico”

“Le sensazioni sono abbastanza buone, ho fatto fatica ma è una stagione lunghissima, teniamo conto anche di quello. Stamattina non è stata facilissima, ho cercato di stare davanti, sapevo che era dura, che eravamo quattro italiani e dovevo tirare per forza. Sono in finale, domani vediamo”. Lo ha detto Gregorio Paltrinieri in zona mista dopo aver vinto la sua batteria negli 800 stile libero agli Europei di Nuoto di Roma 2022. Per il campione carpigiano un 7’48″91 che gli vale il terzo tempo d’accesso alla finale alle spalle dell’ucraino Mykhaylo Romanchuk e del tedesco Lukas Maertens. Assente invece l’altra stella della Germania, Florian Wellbrock. “Però Maertens domani sarà ostico – spiega Greg – Ai Mondiali non ha fatto benissimo gli 800, ma i 400 e i 1500 li aveva fatti bene. Mykha è il solito e poi niente, ce la giochiamo. Qualche strategia in mente? Mica ve la posso dire”, scherza prima di aggiungere: “Non ho vere strategie per domani, è una gara come le altre. Devo tirare e cercare di stare lì“. Quarto tempo per il baby Lorenzo Galossi. Per il romano classe 2006 da Paltrinieri arrivano parole al miele: “Galossi ha fatto come me oggi, ma per tutto quello che sta facendo anche ieri (argento nella 4×200 stile ndr), agli Europei Juniores, è un fenomeno. Sono contento che sia in finale domani”, chiosa Greg.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio