Doping, Filippo Magnini: “Già accertata la mia estraneità ai fatti”

Filippo Magnini - Foto Sportface.it

Ritengo l’apertura dell’accertamento Nado un atto dovuto rispetto alle indagini penali su Porcellini“. Si sfoga Filippo Magnini dopo la notizia uscita nel pomeriggio di una indagine aperta nei suoi confronti da parte della Procura Nado Italia su una presunta violazione degli articoli 2.2 e 2.9 del codice Wada. E lo fa tramite il suo profilo twitter dove è stata condivisa la sua posizione dopo l’indiscrezione riportata dall’Ansa.

Il nuotatore ha poi concluso: “Gli inquirenti hanno già accertato la mia estraneità ai fatti. Il tutto con una nota a margine: “Facciamo chiarezza…grazie“.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio