Nuoto artistico, il Cio dice sì: uomini in gara a Parigi 2024. Minisini: “Una pietra miliare”

Giorgio Minisini Giorgio Minisini - Foto LiveMedia/Luigi Mariani

Il Comitato olimpico internazionale ha dato il suo ok alla partecipazione degli uomini alle gare di nuoto artistico dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. Potranno gareggiare nel Team Event: ogni squadra ha 8 atleti e 2 potranno essere uomini. Un primo passo che Giorgio Minisini, campione del mondo nel duo misto tecnico e libero, ha definito come “una pietra miliare nella storia del nuoto artistico” perché “L’evoluzione del nostro sport verso l’inclusività procede rapidamente e questa decisione del CIO e di World Aquatics ci aiuterà a diventare un esempio per l’intero movimento olimpico. Siamo pronti a condividere il motto olimpico in tutto il mondo più forte che mai: “Faster, Higher, Stronger – Together”. Soddisfatto anche Bill May, oro nel duo misto a Kazan 2015 e storico sostenitore dell’apertura dell’artistico agli uomini: “Una volta era considerata un sogno impossibile. Ciò dimostra che tutti dovremmo sognare in grande. Ora, grazie alla nostra perseveranza e all’aiuto e al sostegno di tanti, tutti gli atleti possono stare al fianco l’un l’altro allo stesso modo, raggiungendo la gloria olimpica”. 

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio