Volleyball Nations League femminile 2018: Italia sconfitta nettamente dagli Stati Uniti

di - 18 maggio 2018
Volleyball Nations League femminile 2018 - Foto Fivb

Arriva un’altra sconfitta per l’Italia nella Volleyball Nations League femminile 2018. Le azzurre hanno ceduto nettamente agli Stati Uniti per 3-0 (25-21, 25-18, 25-21). Primi due set a senso unico, nel terzo c’è stata una timida reazione che però non ha impensierito più di tanto le padroni di casa.

I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLE POOL

IL RESOCONTO – L’Italia prova a restare sulla scia delle avversarie che però tengono meglio il campo e riescono con facilità a perforare la difesa azzurra. Non cambiano le cose dopo un primo set terminato 25-21. Atteggiamento quasi rinunciatario per le ragazze di Mazzanti: si nota la superiorità delle americane, capaci di andare sul 2-0 e poi archiviare l’incontro nel terzo set con un altro 25-21.

Ecco il tabellino del match:

Stati Uniti – Italia 3-0 (25-21, 25-18, 25-21)

STATI UNITI: Lloyd 4, Larson 8, Akinradewo 7, Murphy 11, Hill 11, Dixon 9. Libero: Robinson. Bartsch 2. N.e: Hancock, Wong-Orantes, Adams, Gibbemeyer, Drews e Benson. All. Kiraly
ITALIA: Malinov 2, Lubian 9, Guerra 9, Ortolani 4, Olivotto 8, Sylla 3. Libero: Spirito. Cambi, Pietrini 6, Mingardi 9, Parrocchiale, Degradi. N.e: Fahr e Berti. All. Mazzanti
Arbitri: Cespedes (Rep. Dom) e Perez (Pur).
Durata Set: 25’, 25’, 29’.
Stati Uniti: 4 a, 6 bs, 8 m, 16 et.
Italia: 6 a, 11 bs, 5 m, 24 et.

Ai microfoni è arrivato il tecnico Davide Mazzanti che ha sottolineato la prova piuttosto negativa delle proprie ragazze: “Non mi è affatto piaciuto l’atteggiamento iniziale della squadra, siamo scesi in campo come se avessimo un destino già scritto. Durante la partita ho richiamato più volte le ragazze su questo aspetto e in parte mi hanno ascoltato perché pian piano siamo cresciuti. Una nota positiva è stata sicuramente il servizio, abbiamo battuto davvero bene, riuscendo a mettere in crisi una tra le linee di ricezione più forti al mondo. È andato bene anche il cambio palla nelle situazioni con palla in mano, cosa che negli altri giorni non era successa. Dobbiamo, invece, assolutamente crescere nella fase di contrattacco, continuiamo a sprecare troppo”.

Gli altri due incontri:

ore 22.30, Germania – Giappone (Barueri Sao Paulo, Brasile) 1-3 (21-25, 23-25, 25-21, 17-25)
ore 0.00, Turchia – Polonia (Lincoln, USA) 3-0 (25-21, 25.17, 25-23)

© riproduzione riservata