Volleyball Nations League 2019 femminile, deludente ko al tie-break per l’Italia contro il Belgio

Davide Mazzanti (Nazionale italiana di volley femminile 2018) - Foto profilo ufficiale Facebook Fipav

Deludente ko al tie-break per l’Italia contro le avversarie del Belgio che sono sembrate tutto tranne che all’altezza delle azzurre. O almeno, delle azzurre migliori viste fin qui in questa Volleyball Nations League 2019 femminile e non la brutta copia svogliata di oggi pomeriggio. Ad Ankara le fiamminghe passano con il punteggio di 3-2 (12-25, 25-20, 16-25, 25-14, 15-10) e per le ragazze di Mazzanti sfuma la possibilità di confermarsi testa di serie numero uno in vista delle final six.

IL RACCONTO DEL MATCH – Primo set letteralmente dominato dalle azzurre, che partono con un super break che concede loro il 6-1, quindi amministrano con autorevolezza questo vantaggio, portandolo a oltre dieci punti e chiudendo poi con un nettissimo 25-12. Il secondo set, però, è ad appannaggio delle fiamminghe, che che conducono fin dalle battute iniziali, trovano il massimo vantaggio di +7 sul 9-16 e poi riescono a portarsi sul 20-25. 1-1, e tutto da rifare. Si rimboccano le maniche le ragazze di Mazzanti, che nel terzo set tornano a dettare legge. L’avvio però è molto equilibrato e si giunge sul 10-10, da qui in avanti praticamente sono le italiane, che allungano prima sul 16-12, quindi vanno poi a chiudere sul 25-16. Due set a uno per le ragazze terribili, dunque il match si può chiudere al quarto set. Così non è, visto che il parziale diventa quasi drammatico per l’Italia: le ragazze del Belgio hanno conservato maggiori energie, evidentemente, lo dimostrano dominando in lungo e in largo, trovando il nettissimo 14-25 che spalanca le porta al tie-break. Qui le nostre avversarie sono più lucide, accumulano quatto punti di vantaggio e gestiscono per il 10-15 conclusivo.