Volley, Russia fa causa alla Fivb per l’assenza dal Mondiale: chiesti 77 milioni di danni

Pallone da volley

Nelle ultime ore la Federazione russa di volley ha fatto causa alla Federazione Internazionale, la Fivb, facendo richiesta di un incredibile rimborso per danni pari 77,5 milioni di euro (80 milioni di dollari). Il motivo di questa richiesta è  trasferimento del Campionato mondiale maschile del 2022 in Polonia e Svezia, evento che era stato assegnato a dieci città della Russia. La Russia era stata privata dell’evento lo scorso 1 marzo a seguito delle ‘raccomandazioni’ del Comitato Olimpico Internazionale dopo l’intervento militare di Mosca in Ucraina.

Il ministro dello sport russo Oleg Matytsin ha fatto il punto sulla situazione: “Il torneo di qualificazione perderà molto, perché le nostre squadre di pallavolo sono costantemente in vetta alle classifiche internazionali e le loro partite attirano l’interesse degli appassionati di sport di tutto il mondo. Non perdiamo la speranza per l’ammissione delle squadre russe ai Giochi olimpici”.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.