Volley, Formula Europei maschile 2019: come funziona il regolamento

Osmany-Juantorena-Mondiali-Volley Osmany Juantorena - Foto Profilo Facebook Fipav

Il regolamento degli Europei di volley maschile. Tutti i dettagli della formula completa architettata dalla CEV in occasione della massima competizione continentale. Al torneo parteciperanno 24 squadre suddivise in quattro gironi di prima fase da sei squadre ognuno, dislocati in quattro nazioni diverse: Francia (Montpellier), Belgio (Anversa), Slovenia (Lubiana) e Rotterdam/Amsterdam (Paesi Bassi). Ogni Nazione disputerà cinque partite nella prima fase contro ognuna delle componenti del proprio raggruppamento, al termine delle quali le prime quattro di ogni pool accederanno alla fase ad eliminazione diretta, mentre la quinta e sesta classificata saranno automaticamente eliminate.

Fase ad eliminazione diretta

Negli ottavi di finale gli accoppiamenti vedranno sfidarsi le prime quattro della pool A (in cui è inserita l’Italia) contro le prime quattro della pool C (in cui sono presenti Russia e Slovenia), mentre si incroceranno nell’altro lato del tabellone pool B e pool D secondo il seguente schema: A1 vs C4, A2 vs C3, C1 vs A4, C2 vs A3, B1 vs D4, B2 vs D3, B1 vs D4, B2 vs D3.

All’altezza dei quarti di finale la competizione vedrà disputarsi un incontro in ognuna delle quattro sedi designate per la prima fase, mentre le vincenti si affronteranno in semifinale soltanto nella sede di Lubiana (una partita) e nella sede di Montpellier (una partita). Le finali che assegneranno le medaglie si disputeranno, invece, soltanto in Francia. Sabato 28 settembre sarà la volta della finale per il terzo posto, mentre domenica 29 settembre si assegnerà la medaglia d’oro.