Volley femminile, Mondiali 2018: Cina elimina Russia, fuori a sorpresa il Brasile

di - 11 ottobre 2018

La Cina elimina la Russia nell’ultima giornata del pool F del Mondiale 2018 di pallavolo femminile. Vittoria per la nazionale cinese che a Osaka pone la parola fine sul campionato mondiale della Russia vincendo l’incontro per tre set a uno. Sono le cinesi ad andare avanti nella prima frazione sul 25-22 ma le avversarie si fanno sotto nel secondo set chiudendo 25-21. Grande reazione della Cina nei punti decisivi del terzo set dove la Russia si vede rimontata dalle rivali fino al 25-23. Emotivamente colpite, le russe non riescono a tener testa alla Cina nel quarto ed ultimo set dove la nazionale cinese chiude 25-15. Una sconfitta pesante per la Russia che permette agli Stati Uniti di qualificarsi come terza forza del girone con un solo punto di vantaggio (19 delle statunitensi contro i 18 delle russe).

Esce di scena a sorpresa il Brasile. Nello scontro decisivo contro il Giappone le brasiliane perdono le speranze nel primo set concedendo il parziale di 25-23 alla selezione nipponica. Un set decisivo in quanto la selezione verdeoro per qualificarsi avrebbe dovuto chiudere la partita per tre a zero. Nonostante ciò il Brasile trova il ‘contentino’ del successo prevalendo al tiebreak per 15-11. Crolla la Serbia che nell’ultimo incontro perde la vetta della classifica venendo sconfitta dall’Olanda. Tre set a zero per le olandesi che conquistano il primato partendo forte nel primo set con un 25-16 ed imponendosi nettamente nel secondo per 25-12. Timida reazione da parte della Serbia nel terzo set ma l’Olanda, determinata a conquistare il successo, riesce a chiudere l’ultimo parziale sul 25-20 con ben cinque punti di vantaggio sulle rivali.

© riproduzione riservata