Volley femminile Europei 2021, Italia sei d’oro: Serbia sconfitta in finale e titolo conquistato

Italia volley femminile Italia volley femminile - Foto Profilo Facebook Fipav

La storia è fatta. La nazionale italiana del volley femminile è medaglia d’oro agli Europei 2021. Le ragazze di coach Mazzanti hanno sconfitto in quattro set la Serbia di Terzic (24-26, 25-22, 25-19, 25-11) alla Stark Arena di Belgrado, dominando un quarto set completamente giocato a senso unico. Le azzurre strappano così il titolo alle serbe tornando sul tetto  d’Europa dopo dodici anni.

GLI HIGHLIGHTS DI ITALIA-SERBIA 3-1

PAOLA EGONU PREMIATA MVP

ITALIA-SERBIA 3-1, IL COMMENTO

LE PAROLE DI COACH MAZZANTI AL TERMINE DEL MATCH

RIVIVI IL LIVE

IL REGOLAMENTO E LA FORMULA

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

LA PARTITA – Subito grandi emozioni in una Stark Arena in delirio. La Serbia va subito avanti raggiungendo i tre punti di vantaggio sul 5-2, ma Egonu, Pietrini e di nuovo Paola Egonu recuperano il punteggio trovando la parità. Botta e risposta tra le due squadre fino al 10-10, quando le azzurre raggiungono i due punti di vantaggio sulle avversarie grazie a un ace di Egonu e un attacco vincente di Elena Pietrini (10-12). Le serbe tornano avanti di tre (15-12) con Boskovic che trova il tocco di Sylla, ma la stessa Miriam Sylla trova il punto della parità per il 15-15 con un ace. Ancora tanto equilibrio e nuovo doppio vantaggio Serbia sul 22-20, con un Egonu troppo fallosa ma che riesce a riprendersi segnando il 21-22 con una diagonale vincente. Le azzurre annullano due set point alle avversarie e raggiungono i vantaggi con una pipe di Sylla (24-24), ma le serbe non falliscono e chiudono sul 26-24.

Tre punti Italia in apertura di secondo set con un primo tempo di Danesi e due mani out di Sylla. Le azzurre rimangono avanti fino al 7-7, quando un muro di Popovic su Pietrini riporta il parziale in parità. Le ragazze di Mazzanti tornano subito avanti di due punti ma le serbe rimangono minacciose e inseguono a un punto di distanza le avversarie riuscendo a raggiungere nuovamente l’equilibrio sul 15-15 con un pallonetto sbagliato da Pietrini. Serbia in vantaggio sul 20-19 con Popovic, rimedia Egonu con la pipe ma le ragazze di Terzic tornano a fare male allungando sul +2 con Boskovic e un attacco sbagliato da Egonu. Ma ancora un errore di Popovic e un piazzato di Pietrini per la parità, e questa volta le azzurre chiudono con un gran muro di Danesi sul 25-22.

Nel terzo set le azzurre partono male e subiscono subito tre punti dalle avversarie a causa di due errori e un ace di Popovic. Le ragazze di Terzic comandano alla grande ma l’Italia rimane in corsa e raggiunge la parità sul 12-12 con un muro di Miriam Sylla su Boskovic. Pietrini regala il primo vantaggio del set con un ace (13-12), un muro serbo su Danesi riporta la parità ma le azzurre scappano raggiungendo il +4 sul 18-14 con un muro di Chirichella su Busa. E’ spettacolo Italia sul finale di set, dominato dalle ragazze di Mazzanti che hanno regalato grandi emozioni e hanno chiuso con ben sei punti di vantaggio sul 25-19 grazie ad un attacco vincente di Sylla.

Le azzurre sono inarrestabili. Muro di Danesi e contro attacco vincente di Egonu in apertura di terzo set (2-0), la Serbia rimane momentaneamente in corsa con un muro su Sylla ma L’Italia scappa via mettendo a segno tre punti consecutivi e portandosi sul 5-1, e tutto il parziale è stato dominato dalle ragazze di Mazzanti che hanno regalato puro spettacolo ed emozioni indescrivibili prendendo qualsiasi attacco avversario e mettendo a segno splendidi punti. L’Italia chiude il quarto set con una diagonale di Sylla e con ben quattordici punti di vantaggio (25-11) conquistando la meritatissima medaglia d’oro.