Universiadi 2019, Pallavolo: è oro per la nazionale di Graziosi, battuta 3-2 la Polonia

Universiadi Napoli 2019 Logo Universiadi Napoli 2019

Dopo il 1970 e un digiuno di 49 anni l’Italia conquista il metallo più pregiato alle Universiadi di pallavolo maschile sconfiggendo in rimonta 3-2 la Polonia (16-25 25-20 22-25 25-23 15-10). Dal punteggio si può capire come la finale sia stata una battaglia accesissima e dalle emozioni infinite: emozioni infinite che si sono poi trasformate in festa al PalaSele di Eboli. L’Italia, spesso in difficoltà nell’arco della partita, si salva grazie a una prova di grande carattere e forza mentale, dando prova di saper reggere anche in situazioni di grande tensione (causata anche da un arbitraggio non all’altezza).

La squadra di Gianluca Graziosi sembra cadere in un baratro senza fondo prima a causa di un primo set (16-25) dove soffre terribilmente la battuta polacca ma soprattutto per un secondo set dove si ritrova sotto per 3-8: le polacche vengono tuttavia rimontate sul 16-16 e, sul momento più difficile (17-19), gli azzurri trovano un fantastico break di 6-0 che riapre la partita. Gli azzurri devono sempre inseguire anche nel terzo (10-15) e risalgono dal 16-21 al 20-21 grazie al servizio di Pinali, ma devono arrendersi in volata. Il quarto set è da brividi: Italia avanti 14-10 e 19-14, ma quando il parziale sembra in archivio la Polonia recupera dal 23-17 al 23-23. Per fortuna gli azzurri non si fanno prendere dal panico e conquistano il set point: Yuri Romanò, appena entrato in battuta, lo trasforma con un ace e porta la sfida al tie-break. Nel parziale decisivo la Polonia è avanti al cambio di campo (6-8), ma l’Italia ribalta subito la situazione (10-9). Un muro vincente di Raffaelli (12-10) dà il via al break decisivo: Pinali mette a segno l’ace del 13-10, la panchina polacca incassa un cartellino rosso per proteste che vale il set point. Un attacco out consegna agli azzurri il 15-10 e la medaglia più ambita.