Mondiali volley femminili 2018, Mazzanti: “Giappone e Serbia molto diverse tra loro”

di - 12 ottobre 2018
Davide Mazzanti
Davide Mazzanti - Italia - Foto Facebook ufficiale Fipav

Il CT della nazionale femminile di volley Davide Mazzanti parla delle avversarie della nazionale impegnata nelle final six dei mondiali in Giappone, ossia le padrone di casa e la nazionale serba: “Sono due avversarie dalle caratteristiche molto diverse. Dovremo essere capaci di adattarci al gioco del Giappone, mentre la pallavolo delle serbe è molto più fisica: utilizzano meno le combinazioni e puntano maggiormente sulle qualità tecniche degli attaccanti.
Ci aspettiamo perciò due partite differenti, ma le affronteremo con lo stesso atteggiamento delle altre fasi del Mondiale. Il fatto di avere due partite di fila ci eviterà di fare calcoli, dovremo sempre scendere in campo per dare il massimo, come abbiamo fatto sinora”.

“Sia Giappone che Serbia sono due squadre che non affrontiamo dalla Vnl. Rispetto a quelle partite, inoltre, hanno cambiato diverse cose e per questo dovremo studiarle con attenzione. Dopo Turchia, Cina, Russia e Stati Uniti continuerà il nostro percorso contro quasi tutte le migliori formazioni al mondo. Il Giappone potrà contare sul pubblico di casa, mentre per la Serbia basta ricordare il titolo europeo 2017 e la medaglia d’Argento a Rio 2016”.     

© riproduzione riservata