MotoGP, verso GP Francia 2018: Marquez in fuga, Dovizioso non può più sbagliare

di - 16 maggio 2018
Andrea Dovizioso, MotoGP Ducati 2017 - Foto Bruno Silverii

La MotoGP dopo Jerez rimane in Europa ma si sposta un po più a nord, sul circuito francese di Le Mans, teatro del quinto Gran Premio della stagione 2018 del Motomondiale dal 18 al 20 maggio. La Honda, e soprattutto uno dei suoi interpreti, si è mostrata superiore alle altre moto, con una Yamaha che fatica molto e una Ducati che nell’ultima gara ha combinato un pasticcio, con Lorenzo e Dovizioso che hanno dovuto abbandonare la gara.

DOMINA MARQUEZ – Fino ad ora la classe regina delle due ruote ha regalato sorprese e spettacolo, con una sola certezza, sempre più solida: Marc Marquez è un passo avanti agli altri. Con la doppia vittoria di Austin e Jerez, il numero 93 si è preso la testa della classifica piloti per la prima volta, visto che dopo il GP degli Stati Uniti al comando, seppur con un solo punto di vantaggio, c’era Dovizioso. Alle spalle del pilota della Honda troviamo Johann Zarco, che ha fatto sua quella posizione grazie a un ottavo, un sesto ma soprattutto due secondi posti nelle prime quattro gare della stagione.

DOVIZIOSO, STOP PASSI FALSI – Due mesi fa, quando ci si preparava all’inizio della stagione, si prevedeva un testa a testa tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez, e finora le attese sono state rispettate solo a metà. E’ vero, siamo ad inizio stagione, ed è altrettanto vero che il numero 4 si trovava al comando della classifica prima dell’incidente di Jerez, ma negli ultimi tre Gran Premi è sembrato più volte che qualcosa non funzionasse. Le distanze nelle posizioni alte della graduatoria sono minime, e tutto da qui alla fine può cambiare infinite volte, ma il Dovi dovrà cercare una costanza di rendimento che gli permetta di scalare posti e di raggiungere Marquez il prima possibile.

ROSSI, CHE STAGIONE PUO’ ESSERE? – Lo scontro con Marquez e l’uscita dal GP negli USA ne penalizzano la classifica, ma quello di Valentino Rossi è stato un’ottimo inizio di stagione, fatto da un terzo, un quarto e un quinto posto. Gli anni passano e chiaramente le aspettative si abbassano, ma il numero 46 ha dimostrato di poter ancora fare gare ad alto livello, anche se ancora manca la prestazione davvero al top. Può essere la volta buona? Come affermato dallo stesso pilota, il circuito di Le Mans è adatto alle caratteristiche della Yamaha, che ha sempre fatto bene su questa pista.

Il quinto Gran Premio sta per arrivare, e sono tanti i motivi per seguire la gara in programma alle ore 14 di domenica 20 maggio. Tutto il weekend francese sarà seguito da Sportface.it con dirette testuali, risultati, classifiche e tutti gli approfondimenti per non perdere nulla di ciò che accadrà sulla pista di Le Mans.

© riproduzione riservata