MotoGP, Iannone: “Non mi sono arreso a un ritorno…”

Andrea Iannone Andrea Iannone - Foto Bruno Silverii

Andrea Iannone non getta la spugna nonostante la squalifica di quattro anni in seguito a un controllo anti-doping dove sarebbe risultato positivo. L’ex pilota di Aprilia, Ducati e Suzuki non pensa sia giunto per lui il momento della resa: “Non mi sono arreso alla MotoGP. Quando verrà il momento ve ne parlerò”, ha affermato su corsedimoto.com.