Moto Gp, Marquez: “Se l’operazione tornerà a farmi divertire, sarà la mia vittoria più grande”

Marc Marquez Marc Marquez - Foto LiveMedia/Alessio Marini

Marc Marquez, dopo l’infortunio al braccio rimediato a Jerez nel 2020, annuncia il quarto intervento, a cui si sottoporrà nella giornata di sabato.“È stato un fine settimana molto difficile soprattutto a livello di concentrazione. A livello fisico tutti gli ultimi weekend sono stati complicati. Cercavo di deviare il pensiero dalla realtà ed evitavo la stessa domanda tutti i giorni, era un modo di darmi un’opportunità. Poi si arriva ad un punto in cui non c’è migliorando e insieme ai medici abbiamo deciso di effettuare un’altra operazione”.

Il pilota Honda ha poi aggiunto: “Venerdì ho ricevuto una chiamata dal medico mentre ero a Mugello. Honda mi ha detto che se non me la sentivo potevo anche tornare a casa, ma avendo già disputato le FP1 avevo voglia di continuare. La gara è stata difficile, soprattutto a livello mentale”. Sull’intervento che lo terrà fuori dai giochi per molto tempo, il pilota catalano, ha dichiarato: Tornerò sicuramente. L’obiettivo è tornare a guidare come prima, ma non so se sarò ugualmente veloce. Però voglio tornare a divertirmi sulla moto, cosa che non è successa in questi ultimi due anni. Ho vinto gare ma tutte in piste sinistrorse. Ho vinto a Misano, destrorsa, ma sull’acqua. Non è il modo in cui voglio continuare a correre”.

Poi ha concluso: “Il dolore ti cambia il carattere e lo pagano anche i tuoi. In gara e quando guido non penso, soprattutto quando vado dietro a un altro pilota, vado a istinto. Ma questa cosa la puoi fare per uno o due giri, ma non in una gara intera e meno che mai in una stagione. È stato un anno e mezzo complicato, ma mi ha rafforzato molto e spero che sia un punto per guidare come voglio. Operarmi non significa vincere, per me operarmi sarà la possibilità di divertirmi, e questo sarà già una vittoria”.