MotoGP, Jorge Lorenzo: “Nel 2020 sarò sicuramente nel paddock, presto dirò qualcosa”

Jorge Lorenzo Honda Jorge Lorenzo - Foto Box Repsol CC BY 2.0

Jorge Lorenzo si racconta dopo il ritiro dalle corse. Nel corso di un’intervista a “Sport and Talk in Hangar 7” su Servus TV, l’ormai ex pilota spagnolo parla del suo futuro e racconta come ha trascorso queste ultime settimane di riposo.

Sono stato a Bali, ora sto davvero bene. Inizialmente ho prenotato un biglietto di sola andata, ma sono dovuto tornare indietro a causa  di alcuni impegni” racconta il maiorchino, appena tornato a Lugano. Nonostante le voci di un suo possibile ritorno in sella, sembra improbabile rivedere Lorenzo nelle vesti di pilota. Infatti, è lui stesso ad annunciare che nel 2020 sarà “sicuramente di nuovo nel paddock“, ma aggiunge: “Ho viaggiato per 17 anni e ho sempre alloggiato negli stessi hotel. Mi sono sempre visto come una persona felice. Ma se hai la possibilità di vivere senza pressione, sei felice di farlo“. “Presto dirò qualcosa” promette Lorenzo.

Jorge Lorenzo nell’intervista ricorda anche la sua ultima vittoria in Ducati, nel 2018 in Austria: “Quello austriaco è un circuito Ducati. Anche Marc Marquez è molto veloce, ma quella volta l’ho battuto per un pelo con manovre spettacolari“. Parlando invece della prossima stagione, il maiorchino vede come favorito Marquez, perché “ha vinto il Mondiale sei anni su sette, anche quando non aveva la moto migliore”. “Ora stanno arrivando alcuni giovani piloti forti: Quartararo e Vinales sono lì. Anche Rossi è sempre lì, ma forse gli manca quel pizzico di velocità in più che hanno i piloti a 22 anni. E poi dipende anche da ciò che farà Honda per Marc” conclude Jorge Lorenzo.