Collari d’Oro, Bagnaia: “Valentino Rossi era estremamente felice per me”

Francesco Bagnaia Francesco Bagnaia - Foto LiveMedia/Giorgio Panacci

“Si parla sempre di motociclismo come di sport individuale, ma in realtà dietro ci sono tantissime persone. Io sono solo quello che porta al traguardo il tutto, quando ci si riesce. E’ un lavoro combinato. Il mio team, la Ducati, è stata fondamentale. Valentino Rossi? Era estremamente felice, è stato anche il primo titolo per la VR46 Academy”. A parlare è il campione del mondo MotoGp Francesco Bagnaia, a margine della cerimonia di consegna dei Collari d’oro. Il 25enne torinese non ha ancora metabolizzato: “Quando riuscirò a stare un po’ a casa mi guarderò dietro e capirò, adesso ancora no, servirà tempo – ha aggiunto – Mi hanno fatto piacere che mi abbia seguito anche chi non era appassionato di motociclismo. Sono onorato, vincere con una scuderia che non vinceva dal 2007 è una grande soddisfazione. Quando ho scelto la Ducati nessuno voleva correrci, ma mano mano siamo riusciti con la nostra squadra che si adattasse a tutti, e ora è la migliore del mondo”. Il connubio tutto tricolore con Ducati non accadeva da 50 anni, dalla vittoria di Giacomo Agostini: “E’ un’ulteriore parentesi di un anno fantastico. Non pensavo di riuscire a fare un’impresa del genere”. Il 16 novembre è atteso dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella:Cosa gli dirò? Vedremo, lì la pressione si sentirà, conclude.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio