LIVE – Conferenza stampa Speranza e Gelmini: il nuovo DPCM (DIRETTA)

Roberto Speranza - Foto Dipartimento Protezione Civile - CC-BY-2.0

E’ tutto pronto per la conferenza stampa dei ministri Roberto Speranza (salute) e Mariastella Gelmini (affari regionali) che presenteranno il nuovo DPCM, il primo del Governo Draghi, per contrastare il propagarsi incontrollato della pandemia di Covid-19. C’è grande attesa per capire quali saranno le novità di questo nuovo decreto, anche se molte sono già note e Sportface.it vi propone le parole in diretta live scritte qui di seguito.

Conferenza Speranza-Gelmini ore 18.45

AGGIORNA LA DIRETTA


FINE CONFERENZA STAMPA

19.17 – Locatelli: “La variante brasiliana ha reinfettato alcune persone in Brasile ma non esistono studi scientifici a riguardo. Anche in presenza eventuali reinfezioni non dovrebbero connotarsi con forme particolare gravità”.

19.14 – Locatelli: “La variante inglese ha una maggiore capacità infettante nelle fasce di età tra i 10 e i 19 anni, ma si apprezza l’incremento anche tra i 6 e 10 anni. Vi è un aumento nei casi diagnosticati, ma i bambini rimangono risparmiati dalle forme più gravi”.

19.12 – Locatelli: “La variante inglese ha maggiore potere infettante sulla popolazione pediatrica che non si associa ad una patologia più grave”.

19.10 – Brusaferro: In alcune regioni del centro Italia è diffusa al 4,3% la variante brasiliana. La variante sudafricana è presente nello 0,4% al confine con l’Austria”.

19.08 – Brusaferro: “La variante inglese ha una prevalenza stimata al 54%. Ci sono, poi, in particolare nel Centro Italia (Umbria, Toscana, Lazio, Marche), un 4,3% di variante brasiliana. E’ un dato preoccupante, perchè sono nuove e vanno studiate sul piano della copertura immunitaria”.

19.05 – Gelmini: “Saranno stanziate risorse superiori ai 200 milioni di euro per il tema dei congedi parentali. La DAD invece sarà supportata con le risorse del recovery plan”.

19.04 – Gelmini: “Il prossimo venerdì si terra una conferenza delle regioni relativa alla questione vaccini”.

19.03 – Gelmini: “Dal 27 marzo a fronte di una prenotazione online potremo tornare nei luoghi cultura”.

19.00 – Gelmini: “Non è un Dpcm last minute, entrerà in vigore dal 6marzo e la bozza è pronta da venerdì. L’eventuale cambio di fascia non scatterà dal weekend ma dal lunedì successivo, per venire incontro alle Regioni. Ci sarà un tavolo tecnico per valutare se vi è la necessità di cambiamenti”.

18.55 – Speranza: “Questo decreto prova a conservare le misure vigenti: viene confermato il modello di divisione per aree e colori, sulla base del dato epidemiologico. Differenziare i territori ci consente di dare risposte mirate. L’innovazione più rilevante riguarda le scuole: la variante inglese è prevalente ed ha una particolare capacità di azione nelle fasce più giovani, e questo ci ha portato ad una scelta: in area rossa le scuole saranno tutte in DAD”.

18.47 – Speranza: “Questo decreto sarà vigente dal 6 marzo al 6 aprile. E’ un Dpcm frutto di confronto importante con il Parlamento e con il comitato tecnico scientifico. Il principio è la tutela della salute: noi siamo convinti che per far ripartire il Paese si deve passare necessariamente per la vittoria della battaglia sanitaria. La curva dà segnali robusti di risalita, soprattutto a causa delle nuove varianti”.

18.45 – Speranza: “Il decreto vigente dal 6 marzo al 6 aprile. L’innovazione più importante riguarda le scuole. La variante più diffusa è quella inglese, molto diffusa tra i giovani. Scuole chiuse in zona rossa o con 250 contagi su 100 mila”.