LIVE – Atletica, campionati italiani indoor Ancona 2021: prima giornata (DIRETTA)

Larissa Iapichino - Foto FIDAL

Tutto pronto per la prima giornata dei Campionati italiani indoor 2021 dell’atletica leggera ad Ancona. Nel weekend del 20-21 febbraio i migliori atleti nazionali si sfideranno a caccia del titolo tricolore. Numerose le gare avvincenti che spiccano in questa giornata inaugurale, ma le luci dei riflettori saranno puntate specialmente sulla lunghista Larissa Iapichino, la quale potrebbe ambire addirittura al record italiano. Sportface.it seguirà con aggiornamenti in tempo reale tutta la giornata attraverso il live testuale ed i risultati di tutte le gare.

AGGIORNA LA DIRETTA

LARISSA IAPICHINO, RECORD ITALIANO A 6.91 (VIDEO)

LE PAROLE DI IAPICHINO DOPO IL RECORD

________________________

19.05 – Termina qui la prima giornata degli Assoluti indoor di Ancona 2021, appuntamento a domani con tante altre emozioni da vivere!

19.04 – La vittoria nei 5000 metri di marcia maschile va a Federico Tontodonati che con 19’33″71 precede Dei Tos e Orsoni

19.01 – Termina la gara del lungo maschile, Antonino Trio spinge fino alla fine con 7.81 ma è comunque contento del suo nuovo personale di 7.94

18.58 – Alessia Trost si ferma a 1.92, tre errori a 1.96 pongono fine alla sua gara che vale comunque un altro titolo Assoluto

18.56 – Altro errore per Trost a 1.96, mentre Trio fa un nullo nella quinta serie ma il suo 7.94 sembra inarrivabile per tutti

18.51 – Ha preso il via l’ultima gara in pista di questa prima giornata: i 5000 metri marcia uomini. In pista ci sono Notaristefano, Giampaolo, Andrei, Capostagno, Benvenuto, Tontodonati, Orsoni, Dei Tos

18.50 – Il primo errore di Trost arriva a 1.96

18.48 – Alessia Trost è rimasta da sola in gara e supera anche 1.92 alla prima prova. Fin qui prestazione pulita della campionessa italiana

18.37 – Nel lungo uomini invece sono rimasti i migliori 8 per le ultime tre serie di salti: Trio sembra in controllo della situazione

18.35 – Nell’alto donne Mihalescul ha superato 1.84 alla prima prova e rischia di rimanere la sola in gara con Alessia Trost

18.30 – Delineato il quadro delle finaliste nei 400 donne: a giocarsi il titolo saranno Borga, Mangione, Coiro, Marchiando, Folorunso e Lukudo

18.27 – Continua la progressione di Antonino Trio: il suo terzo salto è di 7.94, suo nuovo personale e molto vicino alla barriera degli otto metri!

18.22 – Intanto Alessia Trost entra in gara e supera subito la misura di 1.80

18.20 – La seconda e terza batteria dei 400 vengono vinte da Mangione e Folorunso

18.14 – Nel lungo Trio si migliora con 7.87, alle sue spalle Chahboun che salta 7.67

18.10 – Via alle batterie dei 400 donne, la prima la vince Borga in 53″45

18.05 – Pianti alle spalle di Trio con 7.54, mentre Alessia Trost deve ancora entrare in gara nell’alto

17.58 – Trio apre nel lungo con 7.63

17.55 – Scotti vince la terza batteria dei 400 in 48″24 con grande tattica

17.50 – Vladimir Aceti vince la seconda batteria in 47″24, mentre sono in chiamata gli atleti del lungo maschile e dell’alto femminile

17.46 – Prima batteria vinta da Brayan Lopez in 47″44

17.45 – Al via adesso le batterie dei 400 metri uomini

17.40 – Terzo errore per Mandusic, che quindi vince nell’asta con 5.52 davanti a Miani e Ceban

17.35 – Sbaglia anche Mandusic, secondo errore alla misura di 5.61

17.30 – Sale ancora Mandusic, che salta 5.52 e poi commette un errore a 5.61

17.25 – Nei 3000 metri marcia donne vince Valentina Trapletti con il crono di 12’43″06, alle sue spalle Curiazzi

17.20 – Chiusa anche la gara di salto con l’asta maschile: Miani sbaglia a 5.42 ed è secondo. Vittoria con 5.37 per Mandusic che ora proverà a salire ancora

17.15 – Intanto nell’asta Miani commette un secondo errore a 5.42

17.10 – Ha preso il via la marcia donne 3000 metri, con Trapletti subito in fuga solitaria

17.05 –  IL VIDEO DEL 6,91 DI IAPICHINO

16.59 – LARISSA IAPICHINO RISCRIVE LA STORIA! RECORD ITALIANO, SALTA IN 6.91 COME MAMMA FIONA MAY!

16.57 – Strati salta in 6.54. Ora la risposta di Iapichino

16.55 – Di Lazzaro si aggiudica la gara in 8.16!

16.54 – Di Lazzaro, Oki, Carmassi, Besana, Guizzetti, Latini, Wegierska, Mosetti in finale nei 60 ostacoli donne

16.52 – Niente da fare per Ceban, eliminato a 5.22. Ancora in gara nel salto con l’asta Sinno, Miani e Mandusic

16.49 – Iapichino salta nuovamente in 6.75, eguagliato per la seconda volta il record italiano U23

16.48 – Strati centra fa 6.64 al quarto tentativo nel salto in lungo. Mandusic e Miani, invece, superano i 5.22 nel salto con l’asta

16.44 – Giovannini vince negli 800 metri e si aggiudica dunque il pentathlon

16.42 – Avanti anche Sinno, fuori Oliveri ai 5.17

16.37 – Miani e Ceban superano i 5.17 nel salto con l’asta

16.35 – Strati raggiunge i 6.66, eguagliato il primato personale stagionale

16.32 – Iapichino show! È record italiano U23 nel salto in lungo: 6.75

16.31 – A 5.17 nel salto con l’asta Ceban, Sinno e Miani ancora in gara

16.30 – Nei 1500 donne vince Gaia Sabbatini con 4:13.72, secondo posto per Del Buono, terza posizione per Majori

16.25 – Iapichino è in testa nel salto in lungo, 6.68 per la figlia di Fiona May

16.18 – Arese vince nei 1500 uomini con il crono di 3:40.54, secondo posto per Bussotti con 3:41.04: entrambi i tempi valgono la qualificazione per Torun. Terzo posto per Nikolli

16.17 – Intanto è nullo il salto di Iapichino

16.16: Nei 1500 uomini, invece, al via Bussotti, Bouhir, Abdikadar, Nicolli, Arese, P. Riva, Tamassia, Marquez, Filippi, Bado, Massimi e Neves

16.15 – In finale nei 60 ostacoli donne: Di Lazzaro, Oki, Carmassi, Besana, Guizzetti, Latini, Wegierska e Mosetti. Tra gli uomini Montini, Di Panfilo, Fofana, Koua, Salvatore, Simonelli, Ferrante e Crnigoj

16.08 – Buono il 6.52 di Strati nel lungo femminile

16.05 – Nel salto con l’asta 5 metri avanzano Ceban, Oliveri, Marin, Miani e Brancoli

16.00 – Si riprende!

14.30 – Cairoli supera nuovamente Dester e si riporta al comando della classifica generale. Nel salto in alto, Cairoli non commette errori fino a 2,04, prima di fallire 2,07. Bene anche Modugno, che si ferma solo a 2,07, mentre Dester sbaglia già a 2,04. Questa la classifica aggiornata: Cairoli 3407, Dester 3393, Comel 2951, Modugno 2886.

14.00 – Quaglieri s’impone nel peso con 11,56. Alle sue spalle Giovannini, che grazie all’11,31 stacca di oltre due metri Sala e si riporta in vetta alla classifica.

12.45 – Dester scavalca Cairoli e va al comando della classifica generale. Ottima prova nel lancio del peso da parte di Dester, il quale mette a segno un notevole 14,03.

11.45 – Nessun atleta riesce a superare gli 1,74 nel salto in alto. Sala, Chiaratti e Tosetto si fermano a 1,71. L’1,62 di Giovannini regala la vetta della classifica generale a Sala.

10.30 – Nella seconda prova maschile di giornata, ovvero il lungo, si riaccende la sfida tra Dester e Cairoli. Nonostante un buon avvio di Dester, che salta 7,60, Cairoli si supera e stabilisce ben due primati personali. L’ultimo, quello di 7,73, gli permette di restare al comando della classifica.

10.00 – Vittoria per Giovannini nei 60hs del pentathlon. L’azzurra ha tagliato il traguardo in 8.62 davanti a Gennari (8.74) e Sala (8.82).

09.40 – Cairoli trionfa nei 60 metri piani dell’eptathlon. 7.00 il suo tempo, preceduto di soli due centesimi Dester.

09.30 – Si parte, buon divertimento!