DIRETTA – Apocalisse calcio italiano, Ventura-Tavecchio: è il giorno decisivo? (LIVE)

di - 15 novembre 2017

Mercoledì 15 novembre 2017 potrebbe essere un giorno cruciale per lo sport italiano. Alle ore 16:00 andrà in scena, in Federcalcio, il vertice con il presidente federale Carlo Tavecchio e tutte le sue componenti per decidere il futuro del calcio italiano. Tema della discussione sarà anche il commissario tecnico Giampiero Ventura che, forte del suo contratto sino a giugno 2018, non vuole dimettersi ma vorebbe essere esonerato per prendere così i rimanenti stipendi. Una giornata campale e – forse – decisiva che Sportface.it seguirà in maniera integrale.

AGGIORNA LA DIRETTA

………………………………..

18.26 – Esonerato ufficialmente il commissario tecnico Giampiero Ventura

17.43 – Damiano Tommasi è uscito dal vertice in Federcalcio visibilmente amareggiato: “Tavecchio? Noi pensiamo che non si possa non ripartire dalle elezioni. Tavecchio ha comunicato che non si dimette. Ancelotti? Non lo so, noi siamo andati via non abbiamo voluto sentire altro. Qualsiasi progetto passa da un passo indietro, in un paese normale succede questo. Mi sembra non ci sia la volontà di ripartire da zero.”

16.30 – Iniziato ora il vertice in Federcalcio

15.59 – Marcello Nicchi, presidente Aia: “Ci vuole pazienza, serve confrontarsi e a decidere sarà probabilmente Consiglio federale”, poi la frecciata: “Noi arbitri saremo gli unici ad andare in Russia”

15.48 – Renzo Ulivieri: “Fiducia per Tavecchio, cercheremo di capire la situazione più tardi. Ancelotti? Io ho cercato di disegnare il profilo ideale, non si deve essere obbligati ad un grande nome ma sarebbe la soluzione più facile se fosse possibile. Nessuno ha detto che Ventura è il solo colpevole ma di fronte ad un risultato del genere il sistema si deve mettere in discussione”.

 15.15 – Manca sempre meno al vertice delle 16.00, la Federcalcio comincia a riempirsi: arrivato anche Michele Uva, nessuna dichiarazione rilasciata

12.15 Dalle prime indiscrezioni, dovrebbe arrivare l’esonero ufficiale di Giampiero Ventura nella riunione delle 16.00: il ct ha infatti confermato la propria volontà nel non volersi dimettere prima della scadenza del contratto a giugno 2018. Anche il presidente della Figc Carlo Tavecchio per il momento non vuole lasciare, il numero uno del calcio italiano è orientato nel proseguire il proprio mandato.

11.30 Il presidente FIFA Infantino difende Tavecchio: “Rispetto molto il suo operato in FIGC”

10.40 Un’indiscrezione di Repubblica ci racconta di uno spogliatoio spaccato all’interno della Nazionale: i senatori volevano cambiare modulo. -> Italia, i giocatori contro Ventura: volevano il 3-4-3 e Insigne

© riproduzione riservata