INTERVISTA – Piccari: “Chiesa è matura, Bronzetti è pronta, Lavino può competere”

Alessandro Piccari Alessandro Piccari - Foto Sportface

Alessandro Piccari ha concesso un’intervista a Matteo Mosciatti, per illustrare il modus operandi attuale del ‘Piccari&Knapp Tennis Team’. Il coach italiano si è espresso sulla qualità della preparazione invernale di alcune delle allieve italiane presenti in accademia, tra le quali spiccano Deborah Chiesa, Lucia Bronzetti e Irene Lavino, prospetti per il movimento tennistico italiano che verrà. Piccari ha esternato cauta soddisfazione per il lavoro delle ragazze sotto le sue veci, descrivendone obiettivi a breve e lungo termine.

La preparazione sta andando bene per ogni ragazza. BronzettiLavino e Chiesa stanno preparandosi per il circuito internazionale, partiranno a febbraio con dei 25.000$ in Sudafrica. Sono molto contento per il lavoro con le altre ragazze giovani, 2007 e 2006. Focalizzarmi su di loro è un qualcosa che non facevo da anni o forse non ho mai fatto, sono particolarmente contento di vederle crescere e curioso di osservare risultati“. Queste sono le parole d’introduzione di Piccardi, il quale ha delineato un programma sugli imminenti impegni di alcune delle protagoniste del ‘Piccari&Knapp Tennis Team’.

In seguito, l’allenatore italiano ha dettagliatamente descritto i percorsi di crescita di Chiesa, Bronzetti e Lavino: “Deborah Chiesa è rientrata in campo dopo uno stop di 8 mesi, si sta allenando con continuità. Rispetto all’ultima annata complessa, sto notando maturità dal punto di vista mentale, di approccio al lavoro. Abbiamo lavorato sul suo dritto e sono curioso di vederla competere, la vedo bene, ma non mi sbilancio. Lucia Bronzetti ha fatto una buona preparazione invernale, giocherà in Sudafrica, da un punto di vista tecnico-tattico è pronta, deve soltanto competere nel circuito, deve alzare il livello confrontandosi con giocatrici di alto livello. Lei ha tutte le carte in regola per far bene. Irene Lavino ha avuto dei problemi in passato, si è operata 3 volte al ginocchio. Due stagioni fa ha giocato più di 20 tornei in un anno, da qualche mese la sta seguendo Karin Knapp e i risultati sul suo livello di gioco si stanno palesando“.

Piccari si è peraltro pronunciato sull’apporto rilevante di Karin Knapp, ex giocatrice e attuale allenatrice al suo fianco: “Karin Knapp allenatrice? Non si dedica soltanto a Irene Lavino, ma offre sostegno a tutte le ragazze che frequentano la nostra accademia. Spesso riesce a curare alcuni aspetti meglio di me, è intransigente su determinati particolari. Mi piace il suo modo di lavorare, ma ci vorrà del tempo per far sì che scopra tutte le sue qualità da giocatrice. Abbiamo gli stessi obiettivi, ci capiamo al volo e siamo contenti, per adesso (ride, ndr)“.

L’intervista video completa è disponibile sul canale del direttore Alessandro Nizegorodcew, per il quale è necessario sottoscrivere un abbonamento di 3 euro al mese, per poter usufruire di contenuti esclusivi concernenti il mondo del tennis. Trovate tutto a questo link: https://www.patreon.com/posts/43640609