Roland Garros 2022, prima giornata: Fognini affronta Popyrin, subito in campo Alcaraz e Zverev

Fabio Fognini Fabio Fognini, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo
Tutto pronto per il secondo slam stagionale, il Roland Garros, che prenderà il via in questa domenica 22 maggio sui campi di Parigi. Andiamo a scoprire insieme cosa aspettarci da questa giornata. L’unico italiano in campo sarà Fabio Fognini, che in passato è riuscito a spingersi fino ai quarti di finale. All’esordio sfiderà l’australiano Popyrin, avversario abbordabile contro cui Fabio scenderà in campo con i favori del pronostico. Il sogno di tutti è il terzo turno con Nadal, ma prima di tutto è fondamentale concentrarsi sull’esordio e partire con il piede giusto. Fabio è reduce dalla sconfitta a Ginevra contro Kokkinanis, perciò deve ripartire dal bel torneo di Roma, in cui ha sconfitto Thiem prima di dare del filo da torcere a Sinner.

TABELLONE MASCHILE

TABELLONE FEMMINILE

MONTEPREMI

COPERTURA TV

Per quanto riguarda il tabellone maschile, subito in campo due big come Alexander Zverev e Carlos Alcaraz. Il tedesco, che difende la semifinale, debutta contro il qualificato Ofner, tennista austriaco che all’ultimo turno del tabellone cadetto ha superato Giannessi. Il talento spagnolo, che nella sua unica presenza a Parigi si è fermato ai quarti di finale, debutterà sullo Chatrier contro l’argentino Londero, ripescato come lucky loser. Entrambi sono nettamente favoriti ed iniziano i rispettivi cammini che li vede in rotta di collisione ai quarti di finale. Infine, da monitorare gli esordi di Auger-Aliassime e Schwartzman, opposti rispettivamente a Varillas e Kuznetsov, e di Dominic Thiem, pluri finalista a Parigi ed a caccia della sua prima vittoria stagionale.

In ambito femminile, la giocatrice più attesa è sicuramente Ons Jabeur, che sta vivendo un ottimo periodo di forma e sembra essere la favorita per un posto in finale nella parte bassa del tabellone. Al debutto sfiderà la polacca Linette, giocatrice sicuramente da non sottovalutare ma sulla carta meno quotata. L’altro match femminile sul Centrale metterà di fronte la tennista di casa Burel e la quarta testa di serie Sakkari. Subito impegnate anche Muguruza, che in passato ha vinto a Parigi, Stephens, che pochi anni fa ha fatto finale, e le giovani e talentuose Gauff e Fernandez. Infine, da tenere d’occhio l’elvetica Teichmann, tra le possibili outsider.