PyeongChang 2018, una domenica senza medaglie? Ma il curling si gioca il tutto per tutto

di - 17 febbraio 2018
Italia, nazionale maschile curling 2017
Gli azzurri del curling al torneo di qualificazione a Pyeongchang 2018 - Foto FISG

Una domenica che probabilmente non porterà nessuna medaglia all’Italia, ma non per questo meno importante. La nona giornata delle Olimpiadi invernali in corso di svolgimento a PyeongChang rischia di essere la giornata da dentro o fuori per la nazionale maschile di curling che deve per forza battere la Gran Bretagna (si inizia alle 12:05 italiane) per coltivare ancora speranze di passaggio del turno. Nella notte spazio allo slalom gigante maschile mentre nella mattinata italiana c’è la staffetta maschile dello sci di fondo, la mass start maschile di biathlon, l’inseguimento maschile di pattinaggio di velocità e i 500 metri femminili.

CURLING – La nazionale maschile viene da due sconfitte di fila e se vuole sperare di riuscire a qualificarsi per le semifinali deve per forza battere la Gran Bretagna in un vero e proprio spareggio. Mosaner e compagni devono provare a dimenticare la sconfitta all’ultimo end con il Giappone, mezzogiorno di fuoco dunque: tutti a tifare gli azzurri.

BIATHLON – Poco dopo, alle 12:15, parte la mass start maschile di biathlon che chiude il programma delle gare individuali di questa disciplina. L’Italia schiera Lukas Hofer e Dominik Windisch che in questo format possono dire la loro anche se per il podio sembra difficilissimo visto che Martin Fourcade e Johannes Boe vorranno giocarsi la medaglia d’oro spalla a spalla. Ma tutto può succedere, come abbiamo ampiamente visto in questi giorni.

SCI ALPINO – Nella notte italiana, prima manche ore 2:15 e seconda ore 5:45, spazio allo slalom gigante maschile. Quattro gli italiani ai nastri di partenza: Luca De Aliprandini, Riccardo Tonetti, Manfred Moelgg e Florian Eisath. Sembra quasi impossibile poter puntare al podio visti gli avversari che ci sono, Hirscher e Kristoffersen su tutti. Ma gli azzurri vogliono provare a fare meglio dei colleghi della velocità.

PATTINAGGIO DI VELOCITA – Una serata coreana intensa anche per quel che concerne questa disciplina visto che alle 12:00 si disputano i quarti di finale del team pursuit maschile con l’Italia che affronterà la Corea del Sud in una sfida difficilissima. Gli azzurri schierano Andrea Giovannini, la medaglia di bronzo dei 10000 metri Nicola Tumolero e Riccardo Bugari mentre Michele Malfatti farà la riserva. Serve una prestazione perfetta per qualificarsi alla semifinale. Intorno alle 13:00 spazio alla finale dei 500 metri femminili: Francesca Bettrone e Yvonne Daldossi ai nastri di partenza per sperare di trovare il miglior piazzamento possibile.

SCI DI FONDO – Alle 7:15 va in scena la staffetta maschile 4X10 con l’Italia che proverà ad essere protagonista anche se non è semplice viste le super potenze che proveranno a fare incetta di medaglie. Francesco De Fabiani, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli e Giandomenico Salvadori scenderanno sulla neve mentre Dietmar Noeckler è stato escluso dopo che non è riuscito a finire la gara per un crollo mentale.

© riproduzione riservata