PyeongChang 2018, giovedì 15 febbraio: è la notte bianca olimpica. L’Italia pronta a sognare

di - 14 febbraio 2018
Omar Visintin
Omar Visintin - Foto Gabriele Facciotti

Chi dorme non prende medaglie. Potrebbe essere questo il manifesto della sesta giornata delle Olimpiadi di PyeongChang 2018, una giornata che si preannuncia campale con tantissimi eventi e con un’Italia che vuole tornare a sognare dopo le medaglie conquistate da Arianna Fontana e Federico Pellegrino. Giovedì 15 febbraio rischia di essere il giorno con più eventi di tutta la rassegna olimpica: andiamo a scoprire assieme che cosa ci aspetta dalle due di questa notte, soprattutto in chiave azzurra.

SCI ALPINO – Innanzitutto la domanda è lecita: si gareggerà stavolta? Pare di si, le previsioni sembrano essere più clementi in questo giovedì. E allora si parte alle 2:00 con la prima manche dello slalom gigante femminile con Federica Brignone e Manuela Moelgg che proveranno a scalzare Mikaela Shiffrin, Viktoria Rebensburg e Tessa Worley in una gara emozionante per i colori azzurri con la seconda e decisiva manche fissata alle 5:45. Dici emozioni e non puoi non pensare alla discesa libera che partirà alle 3:30: Peter Fill, Dominik Paris e Christof Innerhofer provano a raggiungere un podio che sulla carta sembra difficile vista la forza dei norvegesi e degli austriaci, ma la gara olimpica può sempre regalare grandi sorprese.

BIATHLON – Una doppia individuale. Alle 9:15 toccherà alle donne, alle 12:20 agli uomini per una giornata intensa anche all’Alpensa Biathlon Centre dove Dorothea Wierer è chiamata al riscatto. L’azzurra nel corso di questo quadriennio ha vinto tre individuali e in questo format di gara si trova molto a suo agio. Per gli uomini situazione diversa con Lukas Hofer e Dominik Windisch che dovranno provare ad essere il più precisi possibile anche se storicamente per loro è dura trovare un diciannove o un venti su venti.

SNOWBOARD – Nella nottata italiana spazio anche allo snowboardcross con Omar Visintin che guida la truppa italiana verso – si spera – un risultato di grandissimo prestigio. L’azzurro ha dimostrato di poter valere il podio e adesso è chiamato alla prova del nome. Ma ci saranno altre tre carte italiane da poter giocare in questa gara emozionante: Michele Godino, Emanuel Perathoner e Lorenzo Sommariva. Una lunga cavalcata con seeding round, ottavi, quarti, semifinali e la finalissima programmata per l’alba italiana. Che potrebbe essere un’alba storica.

PATTINAGGIO DI FIGURA –  Valentina Marchei, Ondrej Hotarek, Nicole Della Monica e Matteo Guarise hanno regalato spettacolo nel programma corto delle coppie di artistico e adesso non vogliono fermarsi. Alle 2:30 va in scena il programma libero che assegna le medaglie con le due coppie italiane che sono a meno di tre punti da un podio difficile, ma comunque l’obiettivo è di incantare e deliziare il pubblico coreano come fatto questa notte.

PATTINAGGIO DI VELOCITANicola Tumolero e Davide Ghiotto provano a fare il colpaccio nella finale dei 10000 metri maschili. Una gara che vede al via dodici atleti con gli azzurri che possono provare ad impensierire i mostri sacri della specialità, tra cui il mitico olandese Sven Kramer. Mezzogiorno di fuoco sull’ovale coreano, l’Italia prova a riscrivere la storia.

SCI DI FONDO – Torna protagonista anche lo sci di fondo. Nel pomeriggio coreano, alle 7:30 italiane, si disputa la 10km femminile con l’Italia che schiera il quartetto formato da Ilaria Debertolis, Elisa Brocard, Sara Pellegrini e Lucia Scardoni. In questa disciplina è difficile che le azzurre possano puntare a qualcosa di importante, ma qualche buon piazzamento potrebbe arrivare.

CURLING – L’Italia ha chiuso la prima giornata con una vittoria ed una sconfitta. Battuta la Svizzera con una prestazione convincente di Joel Retornaz e compagni e sconfitta di misura contro una delle squadre più forti del mondo, ovvero quella canadese. Gli azzurri alle 6:05 affronteranno la Gran Bretagna per quella che sarà la terza delle nove partite da disputare con l’obiettivo di provare a portare a casa un altro successo e continuare a recitare il ruolo di outsider.

SLITTINO – Si chiude il programma olimpico dello slittino e si chiude con la staffetta mista. Scenderanno in pista per l’Italia Andrea Voetter, Dominik Fischnaller ed il duo formato da Ivan Nagler e Fabien Malleier. Gli azzurri non hanno velleità di podio ma vogliono raggiungere il miglior risultato possibile, cercando di insidiare le migliori nazioni del mondo. Appuntamento nella serata coreana, alle 13:30 orario italiano.

SKELETON – Parte la gara di skeleton maschile e l’Italia è presente con Joseph Luke Cecchini che proverà a raggiungere un ottimo piazzamento in queste prime due manche. L’azzurro ha l’obiettivo di entrare tra i primi venti e può riuscirci: appuntamento alle 2:00 con la prima manche, alle 3:30 con la seconda.

© riproduzione riservata