MotoGP, Stoner è ancora malato: sindrome di affaticamento cronico

Casey Stoner - Foto motoracereports - CC-BY-3.0 Casey Stoner - Foto motoracereports - CC-BY-3.0

Il due volte campione del mondo di MotoGP Casey Stoner è di nuovo alle prese con un malanno fisico. L’australiano ha raccontato al podcast Rusty’s Garage di essere affetto dalla sindrome di affaticamento cronico che lo costringe ad assumere farmaci per mantenere sotto controllo il problema. Il sito Motorsport.com ha svelato che nonostante le cure l’ex pilota di Honda e Ducati è costretto a rinunciare ai suoi hobby, tra i quali tiro con l’arco e i kart. Il portale ha riportato alcune dichiarazioni: “Non vado sul kart da più di un anno. Non ho più l’energia. Se provo per un giorno, poi devo restare sul divano una settimana. Ultimamente non ho fatto molte delle cose che mi divertono ed è un po’ frustrante. Sono una decina di mesi che non riesco nemmeno a tirare con l’arco” e prosegue: “Ho un problema perché le mie costole vanno fuori asse ed essendo collegate alle vertebre mi causano dolore alla schiena”. Ha raccontato inoltre di essere salito in sella di recente negli Stati Uniti e nonostante non avessero spinto per lui era più che sufficiente così.

About the Author /

A 6 anni i primi calci a un pallone, a 12 le prime pedalate in sella a una Bianchi e non ci è voluto molto a capire che quelli erano i miei due mondi e che avrei dovuto raccontarli, scrivendo i gol dei campioni e le imprese degli eroi su due ruote. A 20 anni mi ritrovo a studiare presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Bologna