MotoGP, Iannone sospeso per quattro anni dal Tas: carriera finita?

Andrea Iannone Andrea Iannone - Foto Bruno Silverii

Pessime notizie per il pilota di MotoGP Andrea Iannone, squalificato per ben quattro anni. Il Tas di Losanna ha infatti accolto il ricorso della WADA allungando la pena, originariamente fino a giugno 2021, di diciotto mesi. Nonostante la richiesta di Andrea e del suo avvocato di azzerare la squalifica, le cose sono andate diversamente ed ora la carriera del 31enne appare decisamente compromessa. Il pilota dell’Aprilia era stato fermato il 31 marzo in seguito alla positività ad un controllo antidoping effettuato dopo il Gran Premio di Malesia.