MotoGP, GP Francia 2019: Marquez in fuga, ma le Ducati non mollano

Marc Marquez Marc Marquez - Foto Box Repsol CC BY 2.0

Marc Marquez non si ferma più. Il numero 93, dopo la caduta nel Gran Premio degli Stati Uniti, ha fatto sue le gare di Jerez e Le Mans, e ora è in fuga nella classifica piloti. Il Cabroncito ha chiuso con facilità davanti alle due Ducati di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, con il primo che ha presto capito che, anche spingendo al massimo, non sarebbe riuscito ad impensierire lo spagnolo.

CHI INSEGUE MARQUEZ? – La Ducati, insieme alla Suzuki, sembra comunque l’unica moto in grado di creare problemi al campione in carica. Non lo dimostrano solo i due piloti del team ufficiale, ma anche quel Jack Miller che ad inizio gara ha dato filo da torcere a Marquez in sella alla sua Ducati Pramac. Gli unici a resistere per la lotta al titolo, per ora, sembrano però Dovizioso e Rins. Valentino Rossi, quarto in graduatoria, non è aiutato da una Yamaha che rimane spanne indietro alla Honda e al momento non ha trovato la soluzione ai tanti problemi. Vinales continua la sua primavera di alti e bassi, anche se la caduta di oggi può definirsi pure sfortunata. La certezza, però, è che per entrambi i piloti del team di Iwata la corsa alla vittoria sembra già terminata.

Ora appuntamento al Mugello, dove Dovizioso potrebbe provare ad accorciare su Marquez sfruttando una pista dove ha vinto due anni fa e dove Marquez spesso non è andato come voleva. Il circuito toscano si appresta ad accogliere un Mondiale ancora aperto ma che, dopo cinque GP, ha già lanciato messaggi piuttosto importanti.