Marcia, Giorgi: “In California per la preparazione, ottimo clima e ambienti variegati”

Eleonora Giorgi - Foto Colombo/Fidal

Archiviato e non da poco il bronzo mondiale ottenuto a Doha, Eleonora Giorgi vede già all’orizzonte la stagione olimpica: prima tuttavia c’è da svolgere una preparazione a Tirrenia (Pisa), seguita da un’ulteriore preparazione a San Diego. Fino a sabato la 30enne lombarda delle Fiamme Azzurre rimarrà in Toscana per il l raduno insieme agli altri marciatori azzurri, mentre il 19 dicembre decollerà in direzione Stati Uniti per tornare in quella San Diego che negli anni scorsi ha già ospitato la sua preparazione verso grandi eventi. “Resteremo in California per tre settimane – ha dichiarato la primatista europea dei 50km – ci siamo sempre trovati benissimo sia dal punto di vista del clima ma anche per la varietà di ambienti che si possono attraversare: ogni giorno si può scegliere un percorso diverso, la mattina sulla lingua di terra di Coronado con una ciclabile da 27 km, il pomeriggio lungo l’oceano, nella baia, al parco. E troveremo anche marciatori di altre nazioni, dai canadesi ai messicani: soprattutto per i ‘lunghi’ ci mettiamo d’accordo e lavoriamo insieme“.