Ivan Zaytsev e il futuro in Russia: “Può essere che non torni più a giocare in Italia“

Ivan Zaytsev - Rio 2016 - Foto Gmt

“Non escludo che possa accadere che io non torni più a giocare in Italia“. Ivan Zaytsev usa parole importanti dopo l’ufficialità del suo prestito in Russia al Kuzbass Kemerovo. Allo Zar era stato proposto un dimezzamento dello stipendio a Modena, poi rifiutato: “Negli ultimi anni la famiglia si è allargata a dismisura. Poi è cambiato il fatto che ho trovato una casa. Modena, dopo anni di affitti e una vita un po’ raminga. Sono un po’ più vecchio, ho qualche capello bianco in più… Spero che questa scelta possa tornare utile dal punto di vista sportivo, spiega.

“Per me è un grosso sacrificio allontanarmi dalla famiglia – rivela Zaytsev a La Gazzetta dello Sport – soprattutto per mia moglie che resta in Italia con tre figli e che seguirà i lavori di ristrutturazione della casa. Sasha inizia la prima elementare. Poi bisogna vedere che cosa accadrà. Perché questa situazione del virus mi ha insegnato che non si possono fare più programma nella vita. Per ora abbiamo trovato la formula del prestito per un anno, con la speranza di tornare a casa nel 2021″