Coronavirus, Malagò sulle Olimpiadi di Tokyo 2020: “Non c’è da preoccuparsi, è tutto confermato”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Osservatorio Promozione Sportiva

“Al momento non c’è una controndicazione. Sono in costante contatto con il Cio, con la comunità internazionale, e non c’è assolutamente da preoccuparsi, è tutto confermato“. Ha risposto così Giovanni Malago alla domanda sulla possibilità della cancellazione o rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 a causa dell’emergenza Coronavirus. Il presidente del Coni, che ha parlato a margine della cerimonia per l’assegnazione al Friuli Venezia Giulia dell’edizione invernale del Festival Olimpico della Gioventù Europea 2023. “C’è stata proprio ieri una conferenza stampa da parte del presidente del Comitato organizzatore e mi sembra che non ci siano controindicazioni – ha affermato Malagò -. Poi, anche io vivo in Italia e mi devo affidare e rispettare le parole di chi è sul posto e ovviamente a quelle dei referenti internazionali”.

“Mi aspetto di fare bene, il nostro auspicio è di fare meglio dei risultati di Londra e di quelli di Rio, dove si registra una continua crescita, anche se è più complicato – ha commentato il numero 1 del Coni sugli obiettivi della squadra azzurra -. Cerchiamo però prima di completare le qualificazioni che è importante”.