Coronavirus, Gianni Petrucci: “Ho scritto alla Fiba di punire chi discrimina l’Italia”

Ho scritto alla Federazione internazionale chiedendo di prendere provvedimenti contro chi discrimina l’Italia“. A dichiararlo è il presidente della Federpallacanestro Gianni Petrucci, ai microfoni dell’Ansa, a seguito del secondo “no” a disputare un match di basket contro squadre italiane per l’emergenza coronavirus. Dopo il “no” ricevuto da Sopron contro Schio, quest’oggi sono stati i lettoni del Riga ad opporsi alla disputa dell’incontro con la Reyer Venezia valevole per l’Eurolega femminile. “Ho scritto anche al ministro Spadafora e al presidente del Coni, Malagò – ha dichiarato Petrucci – Capisco che non è facile, ma questa situazione lede l’immagine dello sport italiano e del Paese intero“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.