Ciclismo su pista, Mondiali Roubaix 2021: Milan argento nell’inseguimento individuale, bronzo Ganna

Elia Viviani, Stefano Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan Elia Viviani, Stefano Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan - Foto Bisi/GMT

Jonathan Milan ha conquistato una medaglia d’argento ai Mondiali 2021 di ciclismo su pista di Roubaix. L’azzurro è stato in corsa fino alla fine per l’oro nell’inseguimento individuale ma si è dovuto arrendere a Jonathan Lambie. Lo statunitense ha battuto il rivale di un secondo ed è salito sul gradino più alto del podio. Bronzo invece per Filippo Ganna, che ha polverizzato lo svizzero Imhof. Dopo un avvio non eccellente, Pippo si è scatenato ribadendo la notevole differenza tra i due. Per un attimo il talento azzurro ha persino pensato di puntare il record del mondo, ma alla fine si è “accontentato” del suo sesto podio consecutivo. Non mancano tuttavia i rimpianti, visto che Ganna avrebbe probabilmente sconfitto Lambie nella finale per l’oro. Tuttavia un passo falso nelle qualificazioni è costato molto caro ed ha privato all’italiano la possibilità di puntare al gradino più alto del podio. Salgono comunque a sei le medaglie conquistate dall’Italia in quest’edizione dei Mondiali, di scena sul velodromo Jean Stablinski di Roubaix.

Le notizie positive per l’Italia però non sono finite. C’è infatti tempo anche per la terza medaglia di giornata, targata Elisa Balsamo. L’azzurra ha chiuso al terzo posto nella specialità dell’Omnium. Meglio di lei solamente la britannica Archibald, oro, e la belga Kopecky. Ennesima soddisfazione azzurra in questi Mondiali di ciclismo su pista e, più in generale, in questo 2021.