Biathlon, risultati staffetta mista Mondiali Anterselva 2020: oro Norvegia, argento di una super Italia

Dominik Windisch - Foto Pentaphoto Dominik Windisch - Foto Pentaphoto

I risultati e la classifica finale della staffetta mista di Anterselva, valevole per la prima gara dei Mondiali 2020 di biathlon. A conquistare il primo oro è la Norvegia di Roeiseland, Eckhoff e dei fratelli Boe, che precedono una straordinaria Italia al secondo posto. Gara splendida del quartetto formato da Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch. Bronzo per la Repubblica Ceca.

TUTTI I RISULTATI DELLE GARE

IL MEDAGLIERE

LA CRONACA – Una prima frazione in cui arriva subito la prima sorpresa. Simon fa un disastro a terra e prende penalità, uscendo dal primo poligono con una quarantina di secondi di ritardo. Vittozzi sbaglia due volte ma è rapida con le ricariche, uscendo quindi con pochi secondi di distacco dalle prime atlete. Roeiseland viaggia ma non è velocissima, e viene raggiunta da Lisa dopo il secondo poligono grazie allo zero dell’azzurra in piedi. Norvegia e Italia cambiano assieme: comincia la sfida tra Eckhoff e Wierer. Dopo la prima parte sugli sci, Doro spara velocemente a terra e si porta al comando nonostante un errore. Eckhoff sbaglia due volte e perde una decina di secondi dalla rivale, mentre in mezzo si infilano Innerhofer, Hermann e Davidova. Wierer sbaglia una volta in piedi e viene superata da Eckhoff, mentre Davidova la sorpassa nell’ultimo tratto con gli sci. Al momento del cambio con Hofer l’Italia è terza.

E’ qui che la squadra azzurra fa capire di voler arrivare fino in fondo nelle posizioni di testa. Lukas Hofer tira fuori la gara più bella della sua stagione finora, perdendo pochissimo da Tarjei Boe e facendo 10/10 al poligono, chiudendo la propria frazione al pari del norvegese e con una bella manciata di secondi di vantaggio sul ceco Moravec, che sugli sci non riesce a reggere il ritmo dell’altoatesino. Tutte le speranze dell’Italia sono ora riposte in Dominik Windisch, quello che più di tutti conosce questa pista. Domme, dopo uno zero a terra, sbaglia due volte in piedi e perde di vista Johannes Boe, ma conserva parte del vantaggio acquisito sulla Repubblica Ceca, ipotecando un argento che permette all’Italia di cominciare al meglio il Mondiale casalingo.

La classifica finale

1° Norvegia 1:02:27.7
2° Italia +15.6
3° Repubblica Ceca +30.8
4° Germania +49.2
5° Ucraina +56.1
6° Russia +59.4
7° Francia +1:08.6
8° Austria +1.39.2
9° Finlandia +1:39.5
10° Svizzera +1:50.5