Biathlon, Lisa Vittozzi nella storia: vince anche l’inseguimento di Oberhof. Wierer quinta

Lisa Vittozzi - Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta Lisa Vittozzi - Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

Lisa Vittozzi riscrive la storia del biathlon italiano. L’azzurra vince anche l’inseguimento di Oberhof, valevole per la tappa della Coppa del Mondo di biathlon 2018/2019, diventando la prima italiana a vincere questo format di gara e a replicare lo straordinario successo della sprint di giovedì. Vittozzi chiude davanti a Kuzmina, Chevalier, Bescond e Dorothea Wierer che rimonta diciannove posizioni e chiude al quinto posto. Le due italiane comandano la classifica generale di Coppa del Mondo, mai era successo nella storia del biathlon.

IL VIDEO DELL’ULTIMO POLIGONO E DELL’ARRIVO

L’azzurra parte forte e trova lo zero nel primo poligono mentre tutte le altre avversarie sbagliano per via delle raffiche di vento, invece Dorothea Wierer trova uno zero rapidissimo e si porta in settima posizione rimontando ben diciassette posizioni. Al secondo poligono Vittozzi sbaglia una volta ma da dietro le altre non si avvicinano, arrivano anche due errori per Wierer che è comunque ottava staccata di un minuto. Gli ultimi giri sono emozionanti, la gara è aperta a qualsiasi soluzione: Vittozzi ne manca un altro in piedi e Wierer invece è perfetta, dopo tre poligoni ci sono due azzurre al comando.

Nel quarto giro però Wierer e Bescond si toccano e cadono per terra facendo rientrare Kuzmina nel gruppetto delle inseguitrici, le tre viaggiano insieme e arrivano all’ultimo poligono dove Lisa Vittozzi trova lo zero e suggella una gara da sogno. Wierer sbaglia l’ultimo e non riesce a salire sul podio, chiuderà quinta disputando comunque un’ottima gara. Kuzmina prova ad andare a caccia della sappadina, ma si deve arrendere alla superiorità della sua avversaria, Chevalier è terza. L’Italia invece è in testa alla classifica di Coppa del Mondo con il duo Wierer-Vittozzi.