Jannik Sinner, una perla rara

Jannik Sinner - foto Antonio Milesi Jannik Sinner - foto Antonio Milesi

Rovescio da urlo, dritto devastante, servizio vario e una fantastica testa da tennis. Jannik Sinner è il volto nuovo del tennis italiano. La vittoria nel Challenger di Bergamo ha entusiasmato per atteggiamento (un piccolo Seppi in questo senso), qualità, timing e potenza, nonostante sia ancora piuttosto gracile fisicamente. L’egida di Riccardo Piatti e Massimo Sartori è una garanzia, la capacità di giocare al meglio i punti importanti una dote. Impossibile nascondersi, Jannik Sinner ha le stimmate del grande giocatore. Non c’è pressione che tenga, il ragazzo di Sesto è una perla rara, rarissima.

About the Author /

Nato a Roma il 9 aprile del 1982, cresco nel mito di Pete Sampras e Marco Van Basten. Dopo 12 anni di radiocronache sono passato alle telecronache per Supertennis TV. Direttore di Sportface e di Spaziotennis.com, amo i Giochi Olimpici e ricordo ogni momento del lavoro svolto a Londra 2012. Seguo lo sport 25 ore su 24, ma è sempre meglio che lavorare.