Golf, ottavo posto per Molinari nel The American Express. Bertasio 35° ad Abu Dhabi

Francesco Molinari Francesco Molinari, Italian Open 2017 - Foto Antonio Fraioli

A La Quinta Molinari ottiene un ottavo posto nell’American Express (PGA Tour) con 274 punti (69 66 69 70, -14); vince il 25enne di Seul, Si Woo Kim con 265 (-23). Terza posizione (268, -20) per l’australiano Cameron Davis. Quarto posto (269, -19) per l’americano Tony Finau; per Andrew Landry, vincitore dello scorso anno, 64°posto  (287, -1).

Jessica Korda ha vinto con 260 (-24) colpi il Diamond Resorts Tournament of Champions, riservato a 25 vincitrici i gare nelle tre stagioni precedenti, superando con un birdie allo spareggio la connazionale Danielle Kang. La sorella Nelly è salita sul terzo gradino del podio con un totale di 262 (-22) colpi. Quarta posizione (267, -17) per la sudcoreana In Gee Chun; quinta posizione condivisa dalle americane Angela Stanford e Cheyenne Knight (268, -16).  Settimo posto (270, -14) per Lexi Thompson e Brittany Lincicome . Brooke Henderson 9° (271, -13) e la tedesca Sophia Popov 10° (272, -12). Solo 11° (273, -11) la messicana Gaby Lopez, vincitrice nel 2020. Stesso punteggio per la britannica Georgia Hall e la francese Celine Boutier.

Negli Emirati Arabi Uniti sesta vittoria sul circuito per Hatton, eguagliando il primato di Jon Rahm, con un totale di 270 (-18) colpi. Nino Bertasio 35° con 284 (71 67 73 73, -4), è stato il migliore tra gli azzurri in gara. Rory McIlroy terzo con 275 (-13) alle spalle dell’australiano Jason Scrivener, secondo con 274 (-14). Sono usciti al taglio Francesco Laporta (72 72) e Guido Migliozzi (73 71), 67° con 144 (par), insieme all’americano Justin Thomas, stesso punteggio. Torneo sfortunato pure per Lorenzo Gagli, 84° con 145 (72 73, +1), Edoardo Molinari, 107° con 148 (74 74, +4), e Renato Paratore, 119° con 150 (78 72, +6). Un infortunio al polso per Andrea Pavan, che è stato costretto a ritirarsi dopo 17 buche del primo giro.