Ginnastica, Vanessa Ferrari si difende: “Mai dette frasi razziste contro Simone Biles”

Vanessa Ferrari - Glasgow 2015 - Foto Filippo Tomasi/FGI

Vanessa Ferrari si sfoga nei confronti di alcuni utenti dei social che la stanno criticando per una presunta frase razzista pronunciata nei confronti di Simone Biles. Il web non perdona la ginnasta italiana, ma prende un abbaglio: la frase, “La prossima volta io e Vanessa ci dipingeremo il volto di nero per vincere”, fu detta da Carlotta Ferlito che poi si scusò. Alcuni haters però affibbiano quelle parole del 2013 della compagna di nazionale proprio alla Ferrari, che non ci sta: “Vengo attaccata con commenti e insulti per una frase razzista nei confronti di Simone Biles che non ho mai detto. Questa è stata detta da una mia compagna di nazionale, nel 2013, e io non c’entro niente. Qualcuno ha incolpato me ingiustamente e questo viene condiviso senza prima verificare che sia vero. Quelli che stanno condividendo questo post contro di me dovrebbero farsi un esame di coscienza, perché stanno incolpando la persona sbagliata”.