Ginnastica, Malagò: “Non dobbiamo diventare giudici, la procura sta indagando”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto LiveMedia/Fabrizio Corradetti

“Non sono un giudice, non dobbiamo diventare giudici, ci sono delle indagini, la procura federale sta interrogando, poi ci sara’ una relazione, non so che provvedimenti ci saranno, al tempo stesso c’e’ una Procura della Repubblica, Brescia, che sta indagando, e’ evidente che siamo nelle condizioni di non dire nulla”. Queste le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò,  oggi pomeriggio dalla sala del Consiglio Comunale di Aosta nella 1131/a riunione della giunta nazionale in merito alla vicenda dei presunti maltrattamenti e vessazioni denunciate da ex ginnaste della nazionale italiana di ritmica. Non è stata presa nessuna posizione nei confronti di Emanuela Maccarani che nelle ultime settimane si e’ trovata coinvolta nelle vicende legate alle denunce di alcune atlete. Maccarani, membro della giunta nazionale in quota tecnici, fino allo scandalo e’ stata l’allenatrice e responsabile dell’Accademia Internazionale della Ritmica di Desio.