ESCLUSIVA – Tea Ugrin: “Torno presto, voglio riprovarci”

Tea Ugrin Tea Ugrin - Glasgow 2015 - Foto Filippo Tomasi/FGI

A distanza di sei mesi dall’ultima intervistaTea Ugrin, ginnasta della nazionale italiana, si è  raccontata nuovamente ai microfoni di Sportface.it. L’abbiamo incontrata al PalaArrex in occasione del Trofeo Città di Jesolo, gara in cui la ginnasta triestina è stata costretta, ancora una volta, ad incitare le sue amiche e compagne di squadra dagli spalti senza poter scendere in campo gara.

Dopo aver aiutato la sua società di appartenenza, l’Artistica 81 Trieste, nella prima tappa del Campionato Nazionale di Serie A, ad Arezzo, Tea si è dovuta sottoporre ad un ulteriore intervento al piede, per un problema congenito che non le dava tregua. “E’ stato difficile accettare di dovermi fermare ancora una volta – ha commentato il cigno azzurro in un’intervista esclusiva – una volta fatto [l’intervento] so già come funziona, come si procede, quindi si va avanti. E’ molto demoralizzante pensare di dover rifare tutto ma la voglia c’è, ci voglio riprovare!”.

L’intervento è andato bene e Tea sembra proprio non riuscire a stare lontana dal mondo della polvere di magnesio: “La palestra non l’ho mai lasciata, mi sono riposata un po’ durante la settimana dell’intervento ma, poi, ho ricominciato subito! Andavo lì anche in stampelle, facevo un po’ di potenziamento e tutto quello che riuscivo per non mollare mai”.

Le ultime settimane sono state psicologicamente molto impegnative per lei ma, grazie ad alcune persone che la conoscono molto bene da tanti anni, Tea è riuscita a superare alla grande questo periodo di stop ed è pronta a tornare nel suo habitat naturale: “Devo ringraziare gli allenatori e la mia famiglia prima di tutto. Poi Fede [Federica Macrì, ndr] che è in palestra e mi aiuta sempre; quando mi vede in difficoltà mi dà una spinta ed è tutto più leggero quando c’è lei. Adesso devo ancora stare ferma per un mesetto, poi potrò ricominciare a saltare e fare al meglio ciò che amo. Io ci provo, vediamo come andrà. Se non ce la dovessi fare, pazienza, penso che una parte del mio l’abbia già fatta” . Sul futuro, infine, non ha nessun dubbio: la ginnastica sarà sempre parte della sua vita: “Rimarrò comunque nell’ambito della ginnastica, mi piacerebbe diventare allenatrice!”.

Ecco il video completo dell’intervista: