Pagelle qualifiche F1 GP Olanda 2021: Verstappen rispetta il pronostico. Bene le Ferrari, straordinario Giovinazzi

Max Verstappen - Foto Alberto-g-rovi - CC-BY-3.0 Max Verstappen - Foto Alberto-g-rovi - CC-BY-3.0

Le pagelle delle qualifiche del Gran Premio d’Olanda di Formula 1. A Zandvoort Max Verstappen rispetta il pronostico e conquista la pole position nel suo circuito di casa davanti a una marea arancione pronta a supportarlo, ma lo fa davvero per un soffio con Hamilton che per soli trentotto millesimi non ricuce tutto il gap. In seconda fila troviamo l’altra Mercedes di Valtteri Bottas e il solito encomiabile Pierre Gasly su AlphaTauri, quindi una terza fila tutta Ferrari con Leclerc a precedere Sainz. Straordinario Giovinazzi in settima posizione con l’Alfa Romeo, la Red Bull sorride a metà perché Perez era stato eliminato addirittura nel Q1.

MAX VERSTAPPEN VOTO 10 – Semplicemente perfetto nell’appuntamento cerchiato in rosso, quello davanti alla sua gente. Super Max vola con la sua Red Bull e con questa pole può ambire a riprendersi la leadership della classifica piloti. Talento e ormai certezza.

LEWIS HAMILTON VOTO 9 – Fantastico secondo posto per il britannico sette volte campione, visto che con l’ultimo giro recupera davvero tantissimo al suo rivale e soltanto per trentotto centesimi è dietro. Domani potrà però lottare per vincere.

VALTTERI BOTTAS VOTO 8 – Il finlandese fa il suo e si piazza subito dietro i due contendenti. E’ mancato qualcosa nel Q3, visto che precedentemente aveva sempre chiuso davanti al più quotato compagno. E invece, farà ancora una volta da bodyguard.

PIERRE GASLY VOTO 9 – Piazzamento straordinario in griglia di partenza per il francese che fa la differenza sull’AlphaTauri, una macchina del pacchetto di mischia che però con Tsunoda sembra lentissima e con lui una scheggia. Può addirittura ambire al podio.

CHARLES LECLERC VOTO 8 – Bravo il monegasco ad approfittare delle defaillance di Norris e Perez, piazzandosi in terza fila. Poteva aspirare alla quarta casella, ma non era nemmeno facile contro un Gasly quest’anno davvero on fire. In pista, però, lo si può superare.

CARLOS SAINZ VOTO 7.5 – Ha fatto fare i salti mortali al team per sistemare la macchina dopo il botto nelle FP3, in qualifica fa il suo e non sbaglia nulla, paga però il fatto di restare sempre dietro al compagno monegasco in ogni sessione.

ANTONIO GIOVINAZZI VOTO 9.5 – Immenso il pugliese, che sembra a rischio conferma il prossimo anno e che risponde in pista portando una Alfa Romeo fino alla settima casella in griglia di partenza. Solo applausi.

SERGIO PEREZ VOTO 4 – Solo disapprovazione, invece, per il messicano che si distrae insieme al team e non riesce a fare l’ultimo tentativo in Q1, venendo eliminato subito e costretto a partire dalla sedicesima casella. Non un buon modo per aiutare Verstappen al via.