Pagelle F1 GP Portogallo 2020: Hamilton da record, Leclerc risorge e Raikkonen dà spettacolo

Sebastian Vettel e Lewis Hamilton - Foto Lukas Raich - CC-BY-SA-4.0 Sebastian Vettel e Lewis Hamilton - Foto Lukas Raich - CC-BY-SA-4.0

Le pagelle del Gran Premio del Portogallo 2020 di Formula 1, vinto da Lewis Hamilton che ha fatto 92 e diventa il recordman in solitaria di successi nel Circus. Secondo posto per Valtteri Bottas, terzo il solito Max Verstappen con Charles Leclerc e una Ferrari rinata in quarta posizione. Quinto un Gasly che non meriterebbe assolutamente di non avere una vettura nella prossima stagione, decimo Vettel dopo un’ottima rimonta. Di seguito i voti ai protagonisti.

Lewis Hamilton voto 10: vittoria numero 92 per il pilota britannico che adesso è realmente il detentore solitario del record di successi in Formula 1. Una partenza complicata, poi fa valere tutto il suo talento e la freddezza per riportarsi in testa e controllare la gara. Eccezionale, più forte persino del crampo alla gamba patito nel finale. Leggenda.

Valtteri Bottas voto 7,5: si ritrova in testa dopo pochi giri ma ancora una volta si dimostra inferiore a Lewis Hamilton e spreca una grande occasione di vincere. In ogni caso è ancora secondo al traguardo e dunque primo degli umani.

Max Verstappen voto 8: solita prestazione di spessore del classe 1997 della Red Bull, che come di consueto movimenta la partenza con un incidente con Perez che non gli costa penalizzazioni. Ancora un podio per l’olandese, al traguardo esulta come fosse una vittoria.

Charles Leclerc voto 9: che bella gara del monegasco, Ferrari rinata quest’oggi con il suo giovane pilota che dimostra di meritare l’investimento fatto a Maranello. Nella prima metà di gara sembra anche poter lottare per il podio, poi emergono i valori e deve accontentarsi della quarta piazza.

Pierre Gasly voto 8: eccezionale il francese, porta l’Alpha Tauri fino alla quinta piazza grazie al sorpasso nel finale su Perez. Guai a chi non gli concederà di guidare nella prossima stagione, il rischio purtroppo per lui c’è.

Sebastian Vettel voto 7: il tedesco non è mai davvero competitivo come Leclerc, ma non vale il diciottesimo posto ottenuto in qualifica e va a punti chiudendo in decima posizione. Magro bottino, ma meglio di quanto accaduto in altre occasioni.

Kimi Raikkonen voto 8,5: il primo giro è qualcosa di inenarrabile, recupera dieci posizioni in un battito di ciglia ed è arcigno nel lottare per la zona punti che non arriva per un soffio, visto che chiude undicesimo. A quarantuno anni, però, è quello che ci fa esaltare ancora di più.