Pagelle F1 GP Cina 2019: Hamilton senza rivali, Leclerc sacrificato

Lewis Hamilton - Foto Jen_Ross83 - CC-BY-2.0 Lewis Hamilton - Foto Jen_Ross83 - CC-BY-2.0

Lewis Hamilton vince anche a Shanghai e schizza in testa alla classifica piloti dopo la terza fatica del mondiale di F1: ecco di seguito le pagelle con i voti ai protagonisti della gara. Il GP di Cina 2019 riconsegna una Ferrari ancora una volta in difficoltà in questo inizio di stagione: dinnanzi a una Mercedes senza rivali, le Rosse appaiono spaesate e senza una strategia ben definita. Non paga l’ordine di scuderia che di fatto ha portato a un Leclerc sacrificato senza che però Vettel ne abbia potuto giovare appieno.

L’ORDINE DI ARRIVO

LE CLASSIFICHE AGGIORNATE

LE PAROLE DI HAMILTON

LE PAROLE DI BOTTAS

LE PAROLE DI VETTEL

LE PAROLE DI VERSTAPPEN

LE PAROLE DI LECLERC

LEWIS HAMILTON voto 10

Gara perfetta quella del britannico, che ieri non era stato altrettanto impeccabile non riuscendo a portare a casa la pole. Alla partenza oggi mette però le cose in chiaro passando con facilità Bottas e restando in testa per tutto il corso dei 56 giri, dominando letteralmente sul circuito di Shanghai. Irraggiungibile.

VALTTERI BOTTAS voto 8 

Gara positiva per il pilota finlandese, ma pesa non essere riuscito a conservare la prima posizione alla partenza. In tal caso, infatti, con tutta probabilità avrebbe vinto la gara e sarebbe rimasto in testa alla classifica piloti, mentre adesso scivola al secondo posto. Buona comunque la sua performance al servizio di se stesso e della Mercedes, terzo podio su tre, mai sotto il secondo posto.

MAX VERSTAPPEN voto 7.5 

Gara altalenante per il pilota della Red Bull, che ci mette tutta la sua spregiudicatezza e il talento per sopperire ad alcuni problemi di potenza e aerodinamica palesati dalla sua monoposto. Bravo a tentare il sorpasso su Vettel, che però lo chiude con l’incrocio, bene nell’undercut su Leclerc. Una posizione guadagnata rispetto alle qualifiche, bicchiere pieno.

SEBASTIAN VETTEL voto 7

Una gara discreta, impreziosita dall’ottima difesa della posizione su un Verstappen che sembrava ormai pronto a concretizzare il sorpasso. Male alla partenza, quando prova a passare all’esterno ma finisce per farsi infilare da Leclerc, causando poi il piccolo incidente diplomatico dello scambio di posizioni nel momento in cui il quattro volte campione del mondo andava leggermente più veloce del monegasco. Terzo posto, è il primo podio stagionale, ma sempre troppo lontano il tedesco dalle due Mercedes. Così è frustrante.

CHARLES LECLERC voto 6.5

Una gara molto complicata per il monegasco, che per la verità aveva cominciato alla grande guadagnando la posizione su Vettel alla partenza. Poi inizia il calvario, a causa della scelta del box Ferrari di sacrificarlo: cede la posizione al compagno di scuderia, subisce l’undercut di Verstappen, non riesce a trovare il giro veloce nel finale e non sembra mai realmente competitivo sul livello dei quattro che lo hanno preceduto oggi.

PIERRE GASLY voto 6

Raggiunge la sufficienza solo per la scelta di tornare ai box a pochi giri dal termine per provare a portare a casa oltre al sesto posto il giro veloce. Missione compiuta per il pilota della Red Bull, che comunque in gara delude ancora e finisce lontanissimo dal compagno di scuderia Verstappen.