GP Gran Bretagna: Hamilton detta legge ma a Silverstone sarà battaglia vera

Lewis Hamilton - Foto Twitter Mercedes

Superiorità di fronte alla quale c’è poco da fare. Lewis Hamilton si impone ancora una volta e lo fa nel giardino di casa sua: Silverstone. Senza il calore dei suoi amati fans britannici, il campione del mondo riesce comunque a sfoderare una grande prestazione prendendosi tutto in qualifica. Pole position e giro record del tracciato in 1:24.303 con tre decimi di vantaggio, a parità di macchina, su Valtteri Bottas. Devastante, ancor di più se si pensa che lo scorso anno venne sconfitto nel confronto con il finlandese per soli 6 millesimi salvo poi prendersi una bella rivincita in gara di forza e con una strategia ottimale da parte del suo muretto box.

Proprio per questo Bottas rilancia la sfida in vista della gara domenicale, consapevole che dovrà gestire al meglio la partenza per non concedere opportunità a chi ora può essere considerato come un outsider. Il numero uno in tal senso è Max Verstappen che nel 2019 piazzò la sua Red Bull quarta in qualifica ma con un margine piuttosto ridotto rispetto al secondo preso quest’oggi. In gara, però, sarà un’altra storia perché Max fin dal venerdì ha mostrato un ottimo passo gara e la Red Bull su questo tracciato può insidiare la Mercedes azzeccando una strategia perfetta e nella speranza di sfruttare le (poche) chance concesse dalla nera di Brackley.

E la Ferrari? Quarto tempo per uno straordinario Charles Leclerc in 1:25.427 con appena un decimo di gap sulla Red Bull di Verstappen in una Silverstone dove la Rossa avrebbe dovuto pagar caro le debolezze della SF1000. In realtà la Ferrari si è presentata con un assetto molto più scarico, stile SF90, che però potrebbe mettere in difficoltà i piloti nella gestione delle mescole in ottica gara. Chi è già in difficoltà è Sebastian Vettel che chiude la qualifica decimo a seguito della cancellazione di un tempo che comunque gli avrebbe garantito l’ottava casella in griglia. Un weekend in salita per il tedesco dopo tutte le problematiche mostrate in un venerdì di libere sostanzialmente nullo. Tematiche tutte rinviate a domani con lo start della gara in programma alle ore 15:10. Hamilton è favorito, Bottas vuole riaprire il duello iridato mentre Verstappen e Leclerc sognano il colpaccio.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.