GP Canada, Binotto: “Vettel vincitore morale, c’è rammarico”

Mattia Binotto - Foto Giovanni Tufo CC BY 2.0

Il vincitore morale è Sebastian Vettel: non siamo noi a decidere, ma penso si possa avere una opinione diversa rispetto a quella della giuria. Ci sono state altre situazioni di gara come quella di oggi e il giudizio è stato diverso, quello è rammarico: meritavamo qualcosa di più del risultato reale”. Lo ha dichiarato il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, che analizza così la penalità di cinque secondi inflitta a Sebastian Vettel per aver ostacolato Lewis Hamilton, penalità che non ha consentito al ferrarista di vincere la gara. “Non mi interessa quello che pensa Toto Wolff – ha proseguito Binotto ai microfoni di Sky Sport – Vettel è molto arrabbiato, abbiamo cercato di calmarlo e si è già calmato: ed è giustificato. Chiunque nella situazione avrebbe fatto così, ha dato il massimo. In quel momento esci di pista, nel tornare in pista non c’era nulla di intenzionale. Non aveva alternative”.

Binotto traccia comunque un bilancio positivo del week-end: “Abbiamo ritrovato ritmo, abbiamo fatto la pole ieri e fatto una bella gara oggi, siamo tornati competitivi e torniamo a casa motivati forse ancor più di prime e sappiamo che ci sono tante gare per dimostrare il nostro valore”. Infine sul futuro:Dobbiamo guardare il futuro con voglia di far bene, avremo altre gare difficili: per noi è importante migliorare e provare a vincere”, ha concluso il team principal della Ferrari.