GP Belgio 2019, Verstappen alla vigilia: “Albon? Difficile dire se sarà più veloce di Gasly”

Max Verstappen, Red Bull F1 - Foto Bruno Silverii Max Verstappen, Red Bull - Gran Premio d'Australia, Foto Bruno Silverii

Difficile dire se con Albon per me le cose saranno maggiormente complicate. Ho grande stima di Alex, la stessa che avevo e che ho di Gasly, quindi lo scopriremo“. Queste le dichiarazioni di Max Verstappen nella conferenza stampa dei piloti alla vigilia del Gran Premio del Belgio in merito all’ingaggio di Alexander Albon al posto di Pierre Gasly. Il pilota olandese della Red Bull si prepara alla gara di Spa-Francorchamps dove si aspetta un’altra marea orange sugli spalti: “I tifosi più sono, meglio è. Già in Austria abbiamo assistito alla marea arancione – ha commentato Verstappen in conferenza – Spero sempre di avere un grande seguito e questo mi fa sorridere a 32 denti. Se siamo qui è per i tifosi“.

Grande curiosità per il “neopromosso” in Red Bull Alexander Albon: “La mia promozione dalla Toro Rosso? Sarà un percorso normale, cercherò di recuperare passo dopo passo. Sono concentrato su me stesso, non dovrò guardare troppo a Verstappen. Dovrò iniziare a conoscere il team come lavora e continuare così weekend dopo weekend. Con Max abbiamo gareggiato insieme nel 2010, c’era una bella rivalità“.

Felicità per Valtteri Bottas dopo l’annuncio del rinnovo del contratto in Mercedes: “È sempre una bella notizia quando ottieni una conferma per l’anno successivo perché penso che la Mercedes sarà forte anche il prossimo anno. Sono molto contento, è stata una lunga ma bella pausa estiva per me. Qui a Spa dovremo stare piuttosto attenti perché la Ferrari è molto forte e anche la Red Bull sui lunghi rettilinei sta migliorando“. Presente in conferenza anche Sergio Perez, pilota in scadenza con la Racing Point: “Sono fiducioso e speranzoso e nei prossimi giorni potrò svelarvi cosa farò in futuro“. Infine George Russell della Williams: “Questo circuito non dovrebbe aiutarci tanto perché non siamo forti sul carico aerodinamico ma cercheremo comunque di fare risultato nelle nostre possibilità“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.