Formula 1, Wolff: “La bandiera rossa ci ha messi in difficoltà”

Toto Wolff - Foto MacKrys - CC-BY-SA-4.0 Toto Wolff - Foto MacKrys - CC-BY-SA-4.0

A volte accade che le qualifiche siano più difficili della gara. È successo oggi, con una sessione molto complicata“. Queste le prime parole di Toto Wolff a commento delle qualifiche fatte dalle due monoposto della Mercedes nel Gran Premio di Sochi 2020 di Formula 1. Infatti, dopo l’incidente di Sebastian Vettel, la sessione è stata sospesa, mettendo in difficoltà Hamiton, che già si era visto cancellare il giro per essere andato oltre i limiti della pista. “Avevamo una macchina molto forte, ma la bandiera rossa ha rischiato di metterci in difficoltà. Siamo stati anche un po’ fortunati a completare il giro con Lewis Hamilton nella Q2. Impressionante, però, come lui riesca a fare la differenza, anche in situazioni critiche. Ha fatto un lavoro fantastico per assicurarsi la pole-position” spiega il team principal Mercedes.

D’altro cantodobbiamo capire cosa sia accaduto sulla macchina di Bottas. Il divario non gli rende giustizia, quindi dobbiamo verificare” ha aggiunto Wolff al sito ufficiale della Scuderia, “Non vediamo l’ora che arrivi domani, visto che entrambi i piloti hanno chance per vincere, presentandosi al via con mescole diverse (Hamilton con le soft e Bottas con le medium ndr.)”.