Formula 1, GP Austria si avvicina: Ferrari lavora per potenziare le power unit

Fernando Alonso - Foto Morio - CC-BY-SA-3.0

La Ferrari si prepara al ritorno in pista lavorando su alcuni dettagli della SF1000. Giovedì scorso è infatti ripresa l’attività della Gestione Sportiva, mentre otto giorni prima aveva riaperto il reparto motori. In vista della gara inaugurale in Austria, si sta lavorando in particolare sulle power unit per ottenere un miglioramento di circa 20 cavalli. “La gara al Red Bull Ring rappresenta per tutte le scuderie una scadenza molto vicina, e l’ipotesi che a luglio possano svolgersi quattro GP senza rientrare alla base impone oggi un ritmo serratissimo a livello di produzione” spiega Paolo Filisetti su La Gazzetta dello Sport, “il reparto motori ha impostato il lavoro di validazione al banco dello step 2 della power unit 065 su tre turni giornalieri. Lo sforzo si giustifica con le caratteristiche del tracciato di Zeltweg, particolarmente selettivo per i propulsori. Sarebbe un bel vantaggio far debuttare su quel tracciato l’ultima evoluzione del propulsore“.

Forte, sulla carta, di un incremento di potenza di poco inferiore ai venti cavalli” ha aggiunto Filisetti, “la nuova testata è dotata di una precamera di combustione “calda”, che ottimizza la combustione della miscela aria–benzina. Non meno rilevante il debutto di una versione rivista del software di gestione della parte ibrida, in termini di modalità di utilizzo, già parzialmente riscritto nella prima parte dell’anno; operazione ultimata, secondo indiscrezioni, durante il lockdown“.