Formula 1, Brawn: “Per Hamilton sarebbe un peccato ritirarsi”

Lewis Hamilton - Foto Twitter Mercedes

La Formula 1 è alle prese con il calendario 2021 in continuo aggiornamento, ma deve anche fare i conti con il possibile ritiro della stella Lewis Hamilton. Molti infatti si stanno chiedendo se il pilota della Mercedes tornerà al volante per aggiungere l’ottavo titolo in bacheca. Ne ha parlato anche Ross Brawn, il numero uno del motorsport per Liberty Media, intervenuto ai microfoni di Racer.Spetta alla Mercedes e al pilota trovare la loro soluzione. Quello che posso dire è che per Lewis sarebbe un enorme peccato ritirarsi o fermarsi anche solo per un anno” ha sottolineato Brawn.

Non immagino nemmeno per un momento che accada, perché penso che Hamilton ami troppo la Formula 1 e alla Mercedes piaccia troppo Lewis. Hamilton e Toto Wolff si stanno sfidando in questo momento, ma fa parte del gioco” ha continuato Brown, che ha poi evidenziato l’importanza della presenza di un campione come Hamilton. “Noi vogliamo che Lewis prosegua: è una figura enorme nello sport. Ha sensibilizzato le persone, soprattutto nel 2020, su temi normalmente non legati alla Formula 1, ma che sono molto importanti” ha spiegato Brown, “ha fatto pensare la gente, l’ha incentivata a riconsiderare approcci e atteggiamenti su temi fondamentali, che interessano tutti”. “È un personaggio influente, è una manna dal cielo per il nostro sport, forse si tratta di una delle poche star che abbiamo in Formula 1” ha aggiunto in conclusione l’ingegnere inglese, “E poi, ha un record da battere (il più importante è quello dei sette titoli mondiali, primato che condivide con Michael Schumacher, ndr) e la Mercedes può permettergli di farlo“.