Ferrari, ora è ufficiale: Binotto team principal, Arrivabene ai saluti

di - 7 gennaio 2019
Mattia Binotto - Foto Giovanni Tufo CC BY 2.0

Adesso è ufficiale: si concretizza l’avvicendamento interno alla Ferrari. La scuderia di Maranello ha reso noto con un comunicato, pubblicato alla chiusura della Borsa, che Maurizio Arrivabene non è più il team principal a partire da quest’oggi e in vista dell’imminente stagione 2019. Al suo posto arriva Mattia Binotto, uomo Ferrari a partire dal 1995 e al quale continueranno a rispondere anche tutte le funzioni tecniche.

Si conclude così dopo quattro anni l’avventura di Maurizio Arrivabene come responsabile sportivo della scuderia del Cavallino rampante in F1: non è arrivato un acuto nel mondiale piloti e costruttori, ma il dirigente bresciano ha contribuito a riportare la Ferrari quanto possibile competitiva per giocarsi il titolo, sfumato nell’ultima stagione anche a causa degli errori individuali di Vettel. Dopo una lunga riflessione, però, Ferrari e Arrivabene sono arrivati a decidere di separare le proprie strade, come recita il comunicato ufficiale che vi proponiamo di seguito.

“Dopo quattro anni di impegno e instancabile dedizione Maurizio Arrivabene lascia la Scuderia. La decisone è stata presa di comune accordo con i vertici dell’azienda dopo una profonda riflessione in relazione alle esigenze personali di Maurizio e a quelle della Scuderia. A Maurizio vanno i ringraziamenti da parte di tutta la Ferrari per il lavoro svolto e per aver contributo a riportare la squadra a livelli estremamente competitivi. A lui vanno migliori auguri per il suo futuro e le prossime sfide professionali. A far data da oggi Mattia Binotto assume il ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. A Mattia continueranno a rispondere tutte le funzioni tecniche”.

© riproduzione riservata