F1, Wolff: “Non prevedo miglioramenti per la prossima stagione”

La rivoluzione regolamentare della F1, originariamente prevista per il 2021, è stata rimandata a causa del Coronavirus. Proprio per questo, in quella che sarà l’ultima stagione con il vecchio regolamento, molte scuderie non investiranno in progetti per migliorare le vetture, preferendo concentrarsi sulla prima stagione della rivoluzione. Le novità regolamentari per il 2021 riguarderanno quasi solo la parte posteriore della vettura e, pertanto, non ci sarà un incremento delle prestazioni secondo Wolff: “Le novità regolamentari sul fondo vettura attorno alle gomme nel 2021 sono considerevoli  e credo che ci vorrà diverso tempo per capire come recuperare la prestazione perduta, almeno non prima di metà stagione. Siamo solo a metà dello sviluppo della macchina per il 2021, ma aggiungendo a questo cambiamento nella zona posteriore delle vetture il fatto che le gomme saranno più dure dubito che saremo più veloci”.