F1, Williams-Mercedes: si rinnova la partnership, contratto fino al 2025

George Russell, Williams F1 - Foto Bruno Silverii George Russell, Williams - Gran Premio d'Australia, Foto Bruno Silverii

Macchine poco competitive ed un solo punto ottenuto in questa stagione con Kubica dopo una gara alquanto rocambolesca a Hockenheim. Nonostante i momenti di difficoltà della storica scuderia di Frank Williams la squadra di Toto Wolff ha deciso di continuare la collaborazione, anche per far crescere i giovani talenti della Mercedes, fino al 2025.

Il team Williams continuerà a ricevere le power unit ed i sistemi di recupero di energia, mentre la trasmissione non verrà fornita dalla Mercedes. Claire Williams ha commentato positivamente tale accordo: “Abbiamo avuto un’ottima partnership con Mercedes-Benz negli ultimi sei anni. Il nostro accordo era di sette anni e siamo lieti di continuare a lavorare con loro per ulteriori cinque stagioni a partire dal 2021. Mercedes-Benz è stata una delle fornitrici di motori di più successo della storia e crediamo possano avere un pacchetto competitivo anche nel futuro. Nel tempo con loro si è sviluppata una vera amicizia e non vediamo l’ora di continuare a lavorare insieme“.

In merito alla vicenda è intervenuto anche Toto Wolff, team principal e CEO della Mercedes Motorsport: “Williams è uno dei marchi iconici della F1 e come Mercedes siamo lieti di averli nella nostra famiglia. Recentemente hanno vissuto dei momenti difficili, ma hanno mostrato resilienza e forza di carattere lottando per tornare dove gli compete sulla griglia. Credo che le prospettive per i team indipendenti siano brillanti con le regole finanziarie che verranno introdotte dal 2021 e dunque siamo lieti di continuare la nostra partnership con Williams nella nuova era del nostro sport“.

In ottica 2020 è stato già confermato alla guida della monoposto di Grove George Russell, uno dei piloti di punta delle frecce d’argento. Molto probabilmente al suo fianco non ci sarà più Robert Kubica, bensì Nicholas Latifi. Stando alle parole di Charrel Jalving, esperto di marketing ben collegato al motorsport, il pilota canadese avrebbe firmato il contratto con la Williams durante il weekend del Gran Premio d’Italia.